Press ESC to close

Quali piante tengono lontani gli insetti da casa?

Afidi, mosche, scarafaggi, zanzare sono tutti insetti dannosi la cui presenza in casa può causare non pochi problemi. Non c’è bisogno di mettere le mani sugli insetticidi, spesso pieni di sostanze chimiche, poiché le piante possono aiutarti a tenere queste bestie lontane da casa tua. Puoi coltivarli a casa e dire addio agli insetti.

Spesso possiamo essere tentati di utilizzare prodotti insetticidi forti per sbarazzarci degli insetti. Sapevi che potresti risparmiare e fare un gesto ecologico per eliminarli? Questa abitudine darà slancio al pianeta prevenendo e combattendo la comparsa degli insetti. Una cosa è certa: queste piante con i loro forti profumi doneranno alla vostra casa un’atmosfera estiva!

Santolina – fonte: spm

Le migliori piante contro tarme e vermi

Le tarme adorano le dispense e gli armadi, mentre alcuni vermi sono attratti dai vecchi mobili in legno. Per contrastare la presenza di insetti è importante pulire spesso gli interni. Gli indumenti, soprattutto i tessuti naturali, devono essere lavati regolarmente. Coltivare rami di lavanda è  un ottimo modo per proteggersi dalle zanzare in casa .  La santolina ha effetti simili su questi mentre l’aglio e la cannella possono aiutarti a prevenire la comparsa di parassiti.

L’aglio coltivato in giardino protegge le piante da frutto dalle mosche dannose. Questa pianta erbacea dovrà trovarsi intorno agli alberi affinché offra un buon risultato.

Le migliori piante contro vespe e calabroni

Questi insetti sono sensibili a determinati odori. L’assenzio è una delle poche piante in grado di respingere questi insetti. Distribuisci la pianta lungo i bordi del tuo balcone o terrazzo e potrai dimenticarti di questi insetti dannosi.

Foglie di alloro – fonte: spm

Le migliori piante contro gli scarafaggi

Le infestazioni gravi devono essere trattate con prodotti chimici, ma esistono diverse piante che possono proteggere la tua casa da queste invasioni. Si consiglia di piantare aglio, alloro, rosmarino, erba gatta e tanaceto vicino a porte e finestre.

Le migliori piante per combattere gli insetti

  • Lavanda

La lavanda è famosa per le sue proprietà e viene spesso utilizzata sotto forma di spray. Il suo odore intenso è molto efficace contro zanzare e mosche. La pianta è facile da coltivare sul davanzale o sul balcone.

Basilico – fonte: spm
  • La Basilica

Il basilico è ideale per proteggersi dagli insetti dannosi perché il suo odore di limone non è apprezzato da mosche, zanzare e vespe. È sufficiente una foglia di questa pianta su ogni finestra per eliminarla. È insostituibile anche in cucina per i piatti della tradizione mediterranea.

  • Citronella

La citronella è un ingrediente base per la maggior parte dei prodotti repellenti per zanzare. Si coltiva facilmente in vaso, non richiede molta manutenzione e fiorisce a lungo.

  • La preoccupazione medicinale

La calendula è più facile da coltivare nei giardini o su ampi terrazzi. Non solo è molto efficace contro le zanzare ma previene anche la comparsa di altri insetti dannosi. Protegge le piante coltivate intorno ad esso. Le sue proprietà benefiche per la pelle e lo stomaco sono ampiamente utilizzate in tutto il mondo.

Gerani – provenienza: spm
  • Geranio

Il geranio è il nemico numero uno delle zanzare. È efficiente quanto le prese elettriche. I suoi fiori dai colori vivaci sono ideali per decorare e profumare la casa.

  • Nasturzio

Il nasturzio è un’altra potente pianta repellente che aiuta a distrarre mosche e zanzare. La pianta ha bellissimi fiori che possono abbellire la tua casa o il tuo giardino.

  • Erba gatta

L’erba gatta è simile alla citronella ed è 10 volte più efficace dei repellenti chimici. Questa pianta richiede poca manutenzione ma deve essere riparata dal vento.

Quali sono i migliori insetticidi naturali?

Se gli insetti entrano in casa e nel giardino non è necessario ricorrere ai pesticidi chimici perché esistono repellenti semplici, naturali ed economici. Ecco alcuni esempi:

  • Foglie di pomodoro
  • Polvere di diatomee
  • Aceto bianco e bicarbonato di sodio
  • Olio di neem
  • Olio vegetale e sapone