Press ESC to close

Pulizia: una mancia da 1 euro per pulire i termosifoni e renderli splendenti

Per beneficiare del comfort termico in inverno, quando entra aria fredda in casa, la maggior parte accende il sistema di riscaldamento. Che si tratti di radiatori elettrici, radiatori inerziali o termoconvettori elettrici, è necessario pulire e mantenere questi dispositivi affinché funzionino in modo ottimale. Scopri un consiglio per la pulizia che ti permetterà di avere radiatori puliti come nuovi.

Per proteggere la vostra salute, è necessaria una pulizia intensiva della casa durante ogni cambio di stagione. Mentre bisogna fare attenzione ad igienizzare tutte le superfici, la pulizia dei radiatori deve essere fatta in modo molto accurato. Affinché ogni apparecchio di riscaldamento rimanga efficiente e si risparmi energia, i radiatori devono essere puliti e manutenuti regolarmente, come rivelano gli esperti della rivista Quelle Energie. Infatti, un radiatore elettrico, un termoconvettore elettrico o un radiatore inerziale pieno di polvere e sporco possono diventare meno efficienti e causare un dispendio energetico significativo. Scopri un consiglio per pulire i tuoi termosifoni e renderli scintillanti.

Come pulire ogni tipo di radiatore?

Pulizia radiatori - fonte: spm

Ogni tipologia di radiatore deve essere pulita adeguatamente.

– Pulire un radiatore elettrico

Nel caso di un riscaldatore elettrico, è meglio scollegarlo e quindi utilizzare un aspirapolvere per rimuovere la polvere che si accumula attorno al dispositivo. Se non disponi di un accessorio per aspirapolvere in grado di rimuovere la polvere incastrata tra il termosifone e il muro, utilizza un asciugacapelli. Quindi, usa semplicemente un panno morbido o una spugna inumidita con acqua e sapone per strofinare il radiatore e farlo brillare. Sciacquare, quindi pulire il radiatore e attendere che si asciughi prima di riaccenderlo.

– Pulire un radiatore a gas o olio

Prima di passare alla pulizia di un radiatore a gas o olio, inizia spegnendo o mettendo in stand-by la caldaia. Quando il radiatore si sarà raffreddato, utilizzare una spazzola curva e dal manico lungo per rimuovere la polvere. Infine, usa una spugna e un sapone per strofinare delicatamente la stufa, sciacquarla e asciugarla adeguatamente.

– Pulire un radiatore in ghisa

Come il radiatore a gas, anche il radiatore in ghisa può essere pulito con una spazzola per spolverare tutta la superficie e poi con una spugna imbevuta di acqua saponata per pulirlo. Di tanto in tanto sarà necessario spurgare il radiatore per mantenerlo.

Qual è un consiglio per pulire correttamente i radiatori?

Un consiglio originale per pulire i radiatori - fonte: spm

Alcuni prodotti per la pulizia sono molto efficaci per mantenere i radiatori e preservarne la brillantezza. Tra i metodi originali più efficaci troviamo consigli pratici ed economici come l’ammorbidente. Questo prodotto di manutenzione aiuta a rimuovere i segni ostinati e a far brillare i radiatori. Per fare ciò è sufficiente inumidire un panno con una miscela di acqua e ammorbidente. E sì, l’ammorbidente non viene utilizzato solo per rendere il tessuto più elastico. Può essere utilizzato per molteplici usi domestici come la pulizia di alcuni elettrodomestici. Dopo aver spolverato il vostro termosifone, passate il panno su tutta la superficie e strofinate delicatamente per rimuovere macchie e sporco ostinati. Questo suggerimento aiuta anche a prevenire la formazione di ruggine sugli apparecchi di riscaldamento.

Ora conosci i passaggi da seguire per pulire ogni tipo di radiatore e l’insolito consiglio che ti permette di pulire correttamente il radiatore. Dato il costo energetico di questo elettrodomestico, dovresti conoscere anche i nostri consigli per risparmiare sulle bollette.