Gestire una famiglia non è così facile come sembra a prima vista. Devi possedere determinate conoscenze e abilità, oltre a possedere dei trucchetti comprovati nel tuo salvadanaio che ti aiuteranno a mettere in ordine i tuoi vestiti, pulire la cucina o il bagno, rimuovere vecchie macchie e svolgere altre faccende domestiche in pochi secondi. Novate.ru condivide preziosi suggerimenti che aiuteranno sia le casalinghe alle prime armi che i professionisti.

Suggerimento 1: strofina il limone sulle posate

Anche le posate realizzate con materiali di qualità sbiadiscono nel tempo e alcune addirittura arrugginiscono. È chiaro che usare tali forchette e cucchiai è spiacevole anche per te stesso, per non parlare di offrirli agli ospiti.

Se non prevedi di acquistare nuove posate nel prossimo futuro, ti suggeriamo di aggiornare quelle vecchie. Per fare questo, prendi un limone, taglialo in due parti e strofina bene la metà dell’agrume su un cucchiaio o una forchetta che ha perso il suo aspetto attraente. Lasciare agire qualche istante affinché il succo di limone faccia effetto, quindi sciacquare gli apparecchi sotto l’acqua tiepida e lucidare con un panno morbido. Non ci sarà più traccia di ruggine e in più brilleranno come nuovi.

Le posate non molto sporche possono essere messe a bagno nel brodo di patate. Pertanto non buttate via l’acqua in cui sono state cotte le patate ma usatela piuttosto per pulire forchette e cucchiai. Sarà sufficiente mezz’ora per pulire le aree contaminate. Trascorso il tempo, togliere i dispositivi dal brodo, sciacquarli in una ciotola con acqua tiepida e asciugarli bene.

Suggerimento 2: rimuovi gli odori dai piatti di plastica usando senape o caffè

La polvere di senape e il caffè macinato sono ottimi assorbenti.

La plastica ha una proprietà spiacevole: assorbe gli odori. Questo è il motivo per cui cambiamo così spesso i contenitori del cibo: non appena ci rendiamo conto che l’aroma si è radicato nel contenitore e non può essere rimosso dai prodotti chimici domestici, lo gettiamo immediatamente nella spazzatura e andiamo a provare nuovi piatti.

Non è infatti necessario cambiare i contenitori ogni due mesi. Prova a rimuovere l’odore con la senape. È un ottimo assorbente, quindi il metodo è davvero efficace. Mettete un paio di cucchiai di senape in polvere in un contenitore e agitate bene. Successivamente, strofina il contenitore con detersivo, risciacqua con acqua tiepida e goditi il ​​risultato.

Puoi usare il caffè al posto della senape. Ha anche eccellenti proprietà assorbenti e può pulire la plastica in pochi minuti. Versare qualche cucchiaio di caffè macinato nel contenitore, chiudere bene il coperchio e lasciare agire per 24 ore. La seconda opzione è ungere generosamente il contenitore con i fondi di caffè e metterlo nel congelatore per tutta la notte. Un’ottima soluzione contro gli odori sgradevoli.

Suggerimento 3: riempire i coperchi con acqua ossigenata

Il perossido corroderà le macchie sul coperchio di vetro. / Immagine: technotion del canale zen

Le casalinghe che pensano che la cosa più difficile sia lavare le padelle dal grasso e dai depositi di carbonio probabilmente non hanno ancora riscontrato coperchi sporchi. Di solito tutto lo sporco si accumula sotto il bordo ed è impossibile raggiungerlo anche con l’aiuto di una speciale spazzola stretta. In questo caso, viene in soccorso il normale perossido di idrogeno, presente in ogni kit di pronto soccorso.

Prendi il coperchio, versaci dentro l’acqua ossigenata, attendi 5-10 minuti finché inizia la reazione e l’antisettico “corrode” il grasso, quindi sciacqua il coperchio con acqua tiepida. Il perossido è un potente detergente e anche un antisettico, quindi puoi rimettere in ordine il coperchio in pochissimo tempo.

Per rendere il detergente il più efficace possibile, mescola un cucchiaio di acqua ossigenata con due cucchiai di bicarbonato di sodio fino a ottenere una pasta densa. Versa dell’acqua bollente sul coperchio per ammorbidire un po’ lo sporco, quindi applica la pasta (è più comodo farlo con una spugna per i piatti o uno spazzolino da denti). Lasciare agire la pasta per 15 minuti, quindi spazzolare nuovamente il coperchio e risciacquare con acqua calda.

Suggerimento 4: utilizzare un foglio di alluminio invece della lana d’acciaio

La pellicola pulisce perfettamente la padella

Siamo abituati a utilizzare la pellicola esclusivamente per cucinare, ma ha anche altre utili applicazioni di cui molte casalinghe non sono nemmeno a conoscenza. Ad esempio, puoi tirare una palla dalla pellicola e lavarla con i piatti. Questo trucchetto ti viene in soccorso nel momento in cui hai buttato via il vecchio raschietto di metallo nella speranza che ce ne fosse un altro nel cassetto, ma non c’era. In termini di efficienza, la lamina non è in alcun modo inferiore alle tradizionali spugne metalliche; affronta facilmente grasso, depositi di carbonio e altri contaminanti; Tuttavia, vale la pena ricordare che non è possibile utilizzarlo per pulire le stoviglie con rivestimento in teflon, poiché esiste il rischio di danneggiarlo.

Suggerimento 5: lava la tua vasca da bagno in acrilico con il pompelmo

Tagliare a metà un pompelmo, cospargerlo di zucchero e strofinarlo nella vasca. / Immagine: technotion del canale zen

Alcune delle vasche da bagno più popolari sul mercato sono in acrilico. Sono relativamente economici, hanno una superficie liscia e confortevole, sono facili da riparare, sono leggeri e rimangono caldi al tatto a temperatura ambiente. Ma allo stesso tempo, tali impianti idraulici presentano anche degli svantaggi, il più importante dei quali è la difficoltà di manutenzione. Una vasca da bagno in acrilico può essere facilmente danneggiata se non si conoscono i prodotti per la pulizia da utilizzare.

Ti consigliamo immediatamente di abbandonare i prodotti chimici domestici aggressivi. È meglio usare rimedi naturali, come il pompelmo. Tagliatelo in due parti, cospargete una piccola quantità di zucchero su una metà degli agrumi e asciugate bene il fondo e le pareti del bagno. Oltre al fatto che il frutto rimuove perfettamente lo sporco, dona anche un aroma gradevole e rinfrescante. Ti consigliamo di fare subito un bagno completo d’acqua dopo la pulizia e rilassarti accendendo musica rilassante.

Suggerimento 6: rimuovere i graffi dalla padella con il latte

Il latte creerà una pellicola e riempirà i graffi. / Immagine: technotion del canale zen

Con il tempo compaiono piccoli graffi sulla padella. Alcuni rimangono dopo una pulizia aggressiva con spugne metalliche, altri rimangono dopo forchette e gambe, con le quali giriamo pezzi di carne, pesce e altri prodotti durante la cottura. Comunque sia, questi graffi rovinano l’aspetto delle stoviglie e sono molto fastidiosi, basta prestare loro attenzione.

Se i graffi sono piccoli e superficiali, prova a ripararli utilizzando il seguente trucchetto: scalda una padella sul fornello, versaci dentro il latte e scaldala. A causa della struttura proteica del latte, sul fondo e sulle pareti del piatto si forma una pellicola che riempirà il danno e lo renderà meno evidente.

Gestire una famiglia non è così facile come sembra a prima vista.-8

>>>> Idee per la vita | NOVATE.RU <<<

Suggerimento 7: immergere gli strofinacci nell’aceto

Lasciare gli asciugamani in ammollo nella soluzione di aceto per mezz'ora. / Immagine: technotion del canale zen

Non è un segreto che gli asciugamani da cucina soffrano di più in casa. Su di essi sono presenti tutti i tipi di contaminanti: macchie di grasso, tracce di cibo e bevande. Ecco perché la maggior parte delle casalinghe non tenta nemmeno di acquistare tessuti costosi, perché è molto difficile lavarli. È più facile acquistare un nuovo set in un mese o due piuttosto che provare a ripristinare l’aspetto originale di quello vecchio.

Tuttavia, esiste un ingrediente segreto che può rendere il processo di lavaggio molto più semplice e ostacolarne l’efficacia. Prova a immergere gli asciugamani sporchi in una soluzione di aceto per circa 20-30 minuti, quindi inseriscili nel cestello della lavatrice e seleziona il ciclo di lavaggio appropriato.

Grazie alla sua composizione, l’aceto è in grado di distruggere le macchie di grasso e altri contaminanti, che causano anche un odore sgradevole. Inoltre, ammorbidisce il tessuto, facilitandone il lavaggio.