Press ESC to close

Perché è importante mettere il detersivo per piatti nella lavastoviglie?

La lavastoviglie è uno degli elettrodomestici più utilizzati. E per una buona ragione riduce il tempo impiegato per lavare piatti, utensili e posate. Tuttavia, al termine di ogni pulizia, potrebbero emergere odori sgradevoli e fastidiosi. Scopri come eliminarli e avere una lavastoviglie pulita a lungo termine.

Non spendere tempo e denaro andando al supermercato per acquistare detergenti che spesso sono pieni di sostanze chimiche che potrebbero essere inefficaci. Esistono diversi metodi ingegnosi, economici ed efficaci per risolvere questa situazione senza danneggiare il tuo dispositivo.

Ecco 8 rimedi naturali per eliminare gli odori sgradevoli della lavastoviglie:

1) Limone

Limone

Il limone ha proprietà antibatteriche e antisettiche, grazie alla vitamina C che contiene. Questo rimedio naturale è efficace nella manutenzione della lavastoviglie e previene la comparsa di cattivi odori. Per evitare quest’ultimo caso e garantire che l’elettrodomestico abbia un buon profumo alla fine di ogni lavaggio, mettete mezzo limone, da cui eliminate i semi, nel cestello della lavastoviglie.

2) Prepara il tuo detersivo

Un ottimo modo per evitare che la lavastoviglie emetta cattivi odori è utilizzare un detersivo fai da te. Per fare questo vi serviranno un barattolo di vetro, un cucchiaio, 300 g di bicarbonato, 100 ml di acqua demineralizzata, sapone di Marsiglia, olio essenziale di timo, olio essenziale di timo arancia e glicerina.

Per prima cosa versate  in una ciotola il bicarbonato, l’acqua demineralizzata e il sapone di Marsiglia liquido. Aggiungere poi 15 gocce di ciascuno dei due oli essenziali che hanno azione antibatterica e antisettica. Dopo aver aggiunto 15 gocce di glicerina al composto, bisognerà mescolare il tutto. Questa preparazione può essere conservata in barattoli di vetro a chiusura ermetica. Basta un solo cucchiaio di detersivo per lavaggio per deodorare e profumare la lavastoviglie.

3) Sapone di Marsiglia e aceto bianco

Sapone

Per eliminare il calcare, neutralizzare i cattivi odori e rimuovere i depositi maleodoranti dal vostro elettrodomestico, potete utilizzare un cucchiaio di sapone di Marsiglia e mezzo bicchiere di aceto bianco. Dopo averli mescolati, strofinare bene questa preparazione con una spazzola sulle pareti della lavastoviglie.

4) Aceto bianco

Affinché l’aceto bianco sia efficace, può essere messo in una ciotola nella lavastoviglie prima di eseguire un ciclo di lavaggio completo a una temperatura superiore a 60 gradi Celsius. Questa soluzione acida ti permetterà di eliminare tutti i residui maleodoranti all’interno del dispositivo. Magico, vero?

5) Bicarbonato di sodio

Per potenziare l’effetto sgrassante e rinfrescante dell’aceto bianco potete anche diluire un cucchiaio di bicarbonato. Questo ingrediente è anche in grado di assorbire gli odori sgradevoli.

6) Oli essenziali

Oli essenziali

Se hai utilizzato l’aceto bianco e temi che l’odore rimanga nella lavastoviglie, puoi semplicemente aggiungere qualche goccia di olio essenziale di lavanda nella ciotola che contiene la soluzione acida. Il tuo dispositivo avrà un buon profumo e sarà pulito!

7) Acqua e detersivo per piatti

Versare il detersivo per piatti nella lavastoviglie

Per evitare la comparsa di cattivi odori è sufficiente utilizzare acqua e detersivo per piatti per la pulizia quotidiana dell’apparecchio.

Mescolare un cucchiaio di detersivo per piatti con un bicchiere d’acqua. Imbevere un panno con questa miscela e pulire tutto l’interno della lavastoviglie. Quindi eseguire un ciclo di lavaggio a vuoto.

8) Mantenimento con aceto bianco

Ti consigliamo di utilizzare l’aceto bianco almeno una volta al mese per garantire una pulizia accurata della lavastoviglie. Questa è una soluzione economica, efficace ed ecologica che ti consentirà di mantenere il tuo dispositivo senza danneggiare l’ambiente. Questa alternativa all’utilizzo di un detergente chimico può assorbire qualsiasi tipo di odore.