Ti stai chiedendo come puoi prenderti cura delle piante mantenendole in salute? Attiriamo la vostra attenzione su un semplice consiglio che vi suggerisce di affidarvi al bicarbonato di sodio per prendervi cura in particolare delle vostre piante di pomodoro. Ti diciamo tutto.

La coltivazione dei pomodori   richiede manutenzione e cura per proteggerli da alcune malattie. Il bicarbonato di sodio è un ingrediente di cui i giardinieri si fidano.

pianta di pomodoro

 

Il bicarbonato di sodio fa bene alle piante?

Senza una manutenzione regolare, le piantagioni possono essere facilmente esposte a parassiti, malattie fungine o persino muffe. E sì, per fortuna si scopre che il bicarbonato di sodio è un ottimo antimicotico che aiuta a proteggere le piante da queste malattie.

Leggi anche: 6 errori da non fare quando si piantano i cetrioli

bicarbonato di sodio

 

Perché mettere il bicarbonato ai piedi delle piante di pomodoro?

Per le tue piante di pomodoro in particolare,   il bicarbonato di sodio può agire come antiparassitario contribuendo a ridurre l’acidità del terreno grazie alla sua natura alcalina. La famosa polvere è anche in grado di eliminare gli insetti parassiti assorbendone l’esoscheletro. Quindi abbiamo un ottimo controllo dei parassiti! Potete quindi spargerlo ai piedi delle piante di pomodoro.

Esistono anche altri modi per utilizzarlo per proteggere al meglio le vostre piante di pomodoro…

Come usare il bicarbonato di sodio per prendersi cura dei pomodori in giardino: un consiglio dai professionisti del giardinaggio

Il bicarbonato di sodio è quindi uno dei trattamenti ecologici più ovvi se vuoi trovare un trucco naturale per mantenere le tue piante di pomodoro! Nelle righe seguenti vi sveliamo come usarlo contro i diversi parassiti. Dai, apriamo la credenza della tua cucina, tiriamo fuori la famosa polvere multiuso e andiamo all’attacco.

Proteggi la tua piantagione di pomodori dagli afidi con il bicarbonato di sodio

Afidi che devastano una pianta

 

Quando si parla dei parassiti che possono devastare i pomodori, spesso si pensa agli afidi. In pochi istanti, questi minuscoli parassiti sono infatti in grado di disintegrare gradualmente una pianta di pomodoro. Persino peggio ! Non sono facili da eliminare… Gli afidi privano i pomodori di sostanze nutritive essenziali per la loro corretta crescita. Inserisci il bicarbonato di sodio!

Come procedere ?

  1. In un flacone spray, unisci 1 tazza di acqua, 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio, 1 cucchiaino di olio d’oliva;
  2. Agitare per amalgamare il tutto;
  3. Spruzzare il liquido sulle piante di pomodoro e ripetere l’operazione dopo qualche giorno.

Il bicarbonato di sodio è considerato un fungicida e  uno dei migliori repellenti per insetti della natura , mentre l’olio soffocherà gli afidi.

Proteggi il tuo orto dall’oidio con bicarbonato di sodio, prima della sua infestazione

L’oidio è un altro problema a cui sono soggette le colture di pomodori. Si tratta di una malattia fungina identificabile dalla formazione di macchie che virano al bianco e presentano una consistenza “polverosa” sui fusti e sulla superficie fogliare. Sebbene queste tracce di muffa non siano disastrose, possono impedire la crescita delle piante di pomodoro. Inoltre, la copertura di oidio blocca il fenomeno della fotosintesi, importante per la crescita delle piante. Le piante diventano anche più suscettibili alle malattie e possono perdere le foglie se non ricevono un trattamento adeguato.

Non riuscendo a controllare l’oidio, il bicarbonato di sodio può fortunatamente aiutare a prevenirlo!

  1. In un flacone spray versare 5 g di bicarbonato per litro d’acqua e 1 cucchiaino di detersivo per piatti ;
  2. Mescola e spruzza le tue piante di pomodoro.

Sì, è così semplice.

Bicarbonato di sodio, un ottimo fungicida per il trattamento della muffa

Per quanto facile da coltivare, il pomodoro è anche vulnerabile alla muffa, una malattia che può alterare il raccolto. Ancora una volta, se usi il bicarbonato di sodio come trattamento preventivo, riuscirai a prevenire la crescita di funghi che causano la muffa. Il bicarbonato di sodio rende il terreno meno soggetto a malattie fungine.

Per garantire piante sane e aiutarle a produrre per tutta la stagione, il principio è molto semplice.

  1. All’inizio basta sciogliere un cucchiaio di bicarbonato di sodio nell’equivalente di due bicchieri d’acqua;
  2. Quindi, versa la tua preparazione in un flacone spray prima di applicarla sulle piante di pomodoro.
  3. L’ideale è adottare il riflesso di farlo una o due volte al mese.

Muffa già presente sulle piante?

  1. In un flacone spray, mescola 2 litri di acqua, 2 cucchiai di sapone nero e un cucchiaino di bicarbonato di sodio;
  2. Agitare e poi spruzzare le piante di pomodoro;
  3. Puoi anche usare una spugna imbevuta di questa soluzione per bagnare le piante.
  4. In questo modo, la malattia avrà difficoltà a svilupparsi.

Possiamo solo consigliare di applicare questo suggerimento dall’inizio dell’infestazione o prima. Oh si ! Sarebbe anche saggio applicare il metodo dopo forti piogge in quanto ciò aumenta il livello di umidità nell’aria.

Come proteggere e rinforzare piante di pomodoro, zucchine e altro? Il trucco del sapone nero

Oltre all’utilizzo del bicarbonato, il sapone nero è un altro prodotto miracoloso per combattere i fenomeni di peronospora e oidio che affliggono l’orto e tutta l’agricoltura biologica.

Leggi anche: Perché è importante piantare bottiglie di plastica in giardino ad ottobre?

Per mantenere sane le tue piantagioni liberandole dalla muffa e dall’oidio, ecco come si fa:

  1. In 1 litro di acqua tiepida, aggiungi 5 cucchiai di sapone nero liquido e 1 cucchiaio di olio d’oliva;
  2. Lasciare raffreddare;
  3. Spruzzare sulle foglie dell’orto;
  4. Il trattamento si applica la mattina presto oa fine giornata;
  5. L’operazione viene ripetuta se necessario.

Tornando al bicarbonato, non finirà mai di ricordarci che non si tratta solo di cucinare i piatti e mantenere la casa. Questa polvere alcalina ti permetterà non solo di rafforzare  le tue piante di pomodoro  , ma anche di evitare che i parassiti le devastino.

Leggi anche: Hydrangea macrophylla: fiori dai colori sia chiari che accesi