Il Chlorophytum è una pianta perenne sempreverde originaria del Sudafrica. Questa pianta ornamentale robusta e di facile manutenzione è apprezzata per il suo fogliame variegato sotto forma di nastri lunghi, arcuati e flessibili. Coltivata indoor, questa pianta ha molti vantaggi. Scopri i 3 benefici del chlorophytum.

Il Chlorophytum, chiamato anche pianta ragno, è una pianta erbacea perenne apprezzata per il suo fogliame decorativo, ma anche per i numerosi benefici che offre quando viene coltivata indoor.

Quali sono i 3 benefici del clorofito?

La pianta ragno
  Chlorophytum è apprezzato per le seguenti attività. Leggi anche: Perché piantare le bustine di tè? Questo è il trucco dei giardinieri esperti, i tuoi vicini vorranno conoscere il tuo segreto

– Il Chlorophytum è una pianta disinquinante

La pianta ragno è efficace nel purificare l’aria circostante  ed eliminare le tossine  da pitture o vernici come toluene, benzene, formaldeide e xilene. Questo impianto permette inoltre  di assorbire una grande quantità di monossido di carbonio,  derivante ad esempio dal riscaldamento per combustione, dalle sigarette o dal fornello a gas. Inoltre, la NASA ha elencato il clorofitotra le piante disinquinanti più efficaci per purificare l’aria interna.

– Il Chlorophytum è un umidificatore naturale dell’aria

La pianta ragno è ideale  per umidificare l’aria circostante  e migliorare la qualità dell’aria. In effetti,  l’aria secca fa male alla salute.  E per una buona ragione, fa seccare la gola e le mucose, provoca sanguinamento nel naso, rende le labbra screpolate  e causa persino problemi respiratori. Alcune piante da interno sono efficaci nell’aumentare l’umidità delle stanze in cui si trovano. Infatti l’acqua assorbita attraverso le loro radici risale fino ai pori presenti sulla chioma, e  da dove viene rilasciato il vapore acqueo.
Il clorofito
 

– Il Chlorophytum è una pianta robusta

Il Chlorophytumè una delle piante forti e resistenti particolarmente indicata  per le persone che non hanno il pollice verde. Infatti, grazie ai suoi bulbi, la pianta ragno può sopportare lunghi periodi di siccità. Anche quando le foglie iniziano ad appassire,  basta una semplice annaffiatura  per ravvivarlo. Detto questo, il clorofito può gestire molto bene la dimenticanza di annaffiare. Inoltre, il clorofito tollera meglio la siccità  rispetto a un substrato fradicio,  soprattutto perché le sue radici immagazzinano acqua. Da qui l’importanza  di distanziare le innaffiature in inverno, avendo cura di lasciare asciugare il terreno tra due annaffiature. Non dimenticare di rimuovere l’acqua stagnante nel sottovaso o nel cache-pot. Si noti che il clorofito apprezza la luce, ma  senza l’esposizione alla luce solare diretta.  Se noti che il fogliame inizia a diventare opaco, significa che la tua pianta è affamata di luce. Inoltre, ricorda di concimare la tua pianta  con un concime per piante verdi,  due volte al mese, durante il suo periodo di crescita vegetativa. Per quanto riguarda malattie e parassiti, non hai nulla da temere. Il chlorophytum è una pianta robusta che non subisce  alcun attacco da parte di parassiti o parassiti. Leggi anche: Innaffia le tue piante con l’acqua della lavatrice: molti giardinieri lo stanno facendo, il motivo è ottimo Detto questo, il clorofito è una risorsa per la tua casa. Questa pianta da interno non solo è robusta e poco esigente, ma aiuta anche a purificare l’aria ambiente della casa e ad aumentare l’umidità della stanza in cui si trova, per evitare che l’aria si secchi. .

Quali piante per sanificare la casa?

Ci sono una varietà di piante che possono purificare l’aria all’interno della tua casa, tra cui la palma da datteri nana, la felce di Boston, il ficus robusta, l’aloe vera, la barba areca e l’edera inglese. Leggi anche: 5 consigli per eliminare le erbacce dal terrazzo e dal giardino