I compagni, a volte lo spathiphyllum, noto come “la felicità delle donne”, non hanno fretta di compiacere con la fioritura, e talvolta addirittura si rifiutano di fiorire. Prova ad alimentarlo con un rimedio semplice: la cenere di legno. Spesso questo non è necessario, concimare una volta e osservare la reazione della flora; se non ci sono risultati, ripetere dopo 1,5-2 settimane.

Sciogliere un cucchiaio di cenere in un litro di acqua tiepida, mescolare fino a ottenere un composto omogeneo e introdurre con cura la soluzione nelle radici della pianta. Esiste un secondo modo per utilizzare la cenere come fertilizzante, anch’esso semplice da implementare.

Cura: lo Spathiphyllum proviene dai tropici del Sud America e preferisce condizioni calde. L’intervallo di temperatura ideale per la sua crescita e fioritura è di 18-25 gradi Celsius. A temperature più basse, la crescita delle piante rallenta.

La luce solare diretta può causare ustioni alle foglie, quindi durante il periodo più caldo è più consigliabile spostare lo spathiphyllum a mezz’ombra o coprirlo. Questa pianta si adatta bene alle condizioni meno luminose. Per il suo posizionamento è più adatto un davanzale con orientamento est.