Questa è una situazione comune che può capitare a tutti noi: tiriamo fuori la carne congelata per mangiarla durante il pasto, ma per un motivo o per l’altro finiamo per non cucinarla. Quindi dovremmo buttarlo via o possiamo ricongelarlo per mangiarlo più tardi?

Come tutti sanno, il congelamento degli alimenti è un sistema efficace per inibire la crescita dei microrganismi, consentendone la conservazione in buone condizioni per settimane o addirittura mesi. E questo, senza alterare le proprietà organolettiche, cioè il gusto, l’aroma o la consistenza del cibo. Infatti, la maggior parte degli agenti patogeni non può moltiplicarsi al di sotto dei 4°C. A volte, alcune circostanze della nostra frenetica vita quotidiana ritardano la preparazione del cibo appena uscito dal congelatore. Un lavoro impegnativo, la visita inaspettata di un vecchio amico, una cena improvvisata fuori… In questo caso, cosa dovresti fare con la tua carne scongelata? Ovviamente la soluzione più semplice sarebbe rimetterla nel congelatore per congelarla nuovamente. Tuttavia, e molti lo sanno già, ricongelare il cibo scongelato è un errore. I rischi, infatti, sono due: aumenta la carica microbica e si perdono i nutrienti. Quando il cibo viene congelato, lo sviluppo dei batteri rallenta, ma i microrganismi si moltiplicano nuovamente una volta scongelato il cibo. Hai scongelato più carne del necessario? Scopriamo insieme se ricongelarlo è una buona idea o se è invece pericoloso per la salute.

Puoi ricongelare la carne scongelata?

Congelare la carne
La risposta a questa domanda è data da Lyudmila Minaeva, ricercatrice in un laboratorio di biosicurezza e analisi. Secondo lei, la carne cruda è un ambiente molto favorevole per la formazione di microrganismi che non muoiono durante il processo di congelamento, ma entrano semplicemente in uno stato di ibernazione. Durante il processo di scongelamento, vengono poi attivati ​​e la loro riproduzione viene improvvisamente accelerata. Iniziano i cambiamenti biochimici e la carne si deteriora. Comincia a marcire: le reazioni ossidative accelerano e la quantità di vitamine liposolubili A e D si riduce. Congelare e  scongelare  la carne più volte può aumentare questi cambiamenti biochimici. Con la perdita del succo della carne diminuisce il contenuto di vitamine solubili (B1, B2, B12). Tutto ciò riduce notevolmente il valore nutrizionale del prodotto, portando a cambiamenti di gusto indesiderati. Per questo motivo le norme tecniche relative ai prodotti alimentari prescrivono che la carne destinata all’alimentazione non può essere ricongelata. Idealmente, se hai scongelato la carne, è meglio cuocerla immediatamente.

Cosa succede se mangi carne ricongelata?

Carne
Meglio quindi essere consapevoli dei rischi: consumando carne ricongelata si potrebbe contrarre un’infezione batterica o un’infezione tossica con ripercussioni sull’apparato gastrointestinale.

Cosa succede se ricongelate la carne scongelata?

Carne scongelata
I batteri si accumulano e iniziano a moltiplicarsi una volta scongelato il cibo. Ma se li ricongelate nuovamente, i microbi aumenteranno di più. Tutto ciò diventa quindi molto pericoloso per la salute. Anche se cotti, questi alimenti ricongelati possono rilasciare tossine resistenti alle temperature più elevate.

Cosa succede se mangi cibo surgelato due volte?

Gli alimenti scongelati possono essere ricongelati solo se sono stati precedentemente cotti. È assolutamente necessario evitare di riporre nel  congelatore un prodotto scongelato  senza averlo prima cotto. Esiste infatti il ​​grosso rischio che ad ogni fase di congelamento e scongelamento la carica microbica, presente negli alimenti, aumenti in modo massiccio.