Press ESC to close

Il mio lavandino è intasato: cosa fare?

Avere il lavandino intasato di acqua sporca è un problema idraulico abbastanza comune nelle famiglie. Scopri qui alcune cause di questo problema, consigli da utilizzare per sbloccare il lavandino e i riflessi da avere per prevenire questa situazione.

Perché il tuo lavandino è intasato?

Il lavello è un elemento importante, addirittura essenziale, in una cucina. Quando è intasato, può essere molto fastidioso, in quanto dallo scarico possono fuoriuscire cattivi odori.

Per riuscire a riparare il guasto, è quindi importante conoscerne l’origine. Diverse ragioni spiegano questa situazione. Possono essere interni o esterni.

Leggi anche:  Sbloccante naturale: 10 consigli per pulire le tue pipe

Cause interne

Può trattarsi di scarti alimentari, presenza di grasso, calcare o incrostazioni nelle tubazioni, un cattivo collegamento o addirittura una contropendenza delle tubazioni.

L’accumulo di residui di cibo

Quando un lavello è intasato, una delle cause più comuni è la presenza di residui di piatti e cibo nel sifone.

Questi rifiuti raccolti durante la pulizia degli alimenti o durante le stoviglie si depositano nel sifone e questo riduce gradualmente il flusso del serbatoio fino a bloccarlo completamente.

Anche se questi resti riescono a passare attraverso le fogne, possono anche lasciare sul loro cammino depositi che potrebbero favorire l’accumulo di sostanze grasse.

La presenza di grasso

La presenza di grasso_

Quando si lava una padella o un piatto sporco (contenente olio da cucina già usato), lo scarico potrebbe essere ostruito dal grasso in eccesso. Quest’ultimo si indurirà lungo il muro e causerà una presa dura.

Calcare e tartaro

Le incrostazioni o le incrostazioni che si formano nei tubi del condotto possono anche ridurre il flusso d’acqua e farla ristagnare nel lavandino.

Cattivo collegamento dei tubi di fognatura

Quando i tubi utilizzati per svuotare l’acqua da un lavandino sono mal collegati e formano più gomiti, i rifiuti possono depositarsi in uno dei suoi gomiti e causare anche intasamenti.

Una contropendenza dei condotti

Il lavandino può anche essere intasato a causa di un rialzo dei tubi. Questa pendenza inversa è talvolta dovuta a una cattiva installazione durante la costruzione o durante qualsiasi lavoro svolto in casa. Rende quindi il flusso dell’acqua più difficile e talvolta impossibile.

Cause esterne

Oltre ai motivi interni che provocano l’intasamento del lavello, è possibile che l’origine del problema sia esterna.

I condotti esterni possono essere ostruiti da fango o foglie morte. Questi motivi esterni sono particolarmente osservati quando più dispositivi sono intasati contemporaneamente.

Come sbloccare il lavandino?

Esistono diversi trucchi molto utili che possono essere utilizzati per eliminare i detriti dai canali del lavandino.

L’acqua bollente

L'acqua bollente

Questa formidabile tecnica ha la capacità di disintegrare abbastanza bene i resti di cibo che sono attaccati alla parete dei dotti. Basta versarvi dentro una grande quantità di acqua calda (due o tre litri) per essere sicuri che attraversi tutto il tubo.

Tuttavia, questo trucco inarrestabile può avere i suoi limiti, soprattutto quando si tratta di avanzi duri come mais o fagioli o anche piccoli pezzi di carne.

Pulizia del sifone

Per sbloccare un lavandino, pulire il sifone è una delle prime cose da fare. Il sifone è un percorso essenziale per l’acqua di scarico che viene svuotata nel lavandino.

Occorre poi svitarlo e mettere sotto un secchio per raccogliere l’acqua che ne sgorga. Questo libererà l’acqua dal lavandino completamente e senza filtrazione, così come i rifiuti.

Rimuovere i rifiuti con una ventosa

Per scaricare l’acqua di scarico che rimane nel lavello, l’uso dello sturalavandini è un’ottima idea.

Semplice da usare, basta metterlo piatto sul foro attraverso il quale scorre l’acqua dal lavandino e quindi creare aria. Diversi movimenti avanti e indietro di questo gesto ti permetteranno di sbloccare e aumentare gradualmente il mucchio di rifiuti che si viene a creare.

L’uso del furetto

Nei casi in cui l’intasamento dei rifiuti si è creato oltre il sifone, il serpente può essere uno strumento molto utile per disgregarlo.

Questa asta di metallo abbastanza flessibile può essere inserita nel tubo. Alla sua estremità sono presenti degli spazzolini che permettono la pulizia lungo tutto il tubo.

Inoltre, utilizzando la sua estremità uncinata, il furetto può aiutare a rimuovere i rifiuti più ostinati. Dopo aver finito, l’acqua bollente può anche aiutare a sciacquare meglio gli scarichi.

Il trucco del bicarbonato di sodio e del sapone per i piatti

Versa una miscela di bicarbonato di sodio, sale grosso e aceto nel lavandino

Il bicarbonato di sodio è un detergente naturale per lo scarico del lavandino. Questo trucco è molto utile nei casi più gravi.

Dovrai versare nel lavandino una miscela di bicarbonato di sodio, aceto bianco e sale grosso. Dopo alcune ore, questa miscela avrà effetto.

Versare detersivo per piatti e acqua calda per sbloccare il lavandino

Come per il detersivo per i piatti, è utile anche per disostruire velocemente gli scarichi dei lavelli. Aggiunto all’acqua bollente, dopo un po’ farà scivolare via il tappo dei detriti.

Il metodo del tubo da giardino

Come ultima risorsa, il tubo da giardino può benissimo essere utilizzato per ripulire un lavandino dai suoi rifiuti. Per fare ciò, devi spingere il tubo da giardino nel canale di drenaggio e aprire l’acqua, aumentando gradualmente la pressione per evitare di allagare l’alloggio.

Chiama un professionista

Da bravo tuttofare è possibile risolvere qualche piccolo problema idraulico, ma può capitare che i problemi richiedano la competenza di un   disintasatore lavello professionista .

Quest’ultimo può risolvere rapidamente il guasto e consigliarti sugli atteggiamenti per affrontare situazioni simili e soprattutto prevenire possibili ingorghi.

Cosa fare per prevenire l’intasamento dei lavandini?

Può essere molto scomodo avere un lavandino che si intasa frequentemente. Per evitare ciò, le azioni devono essere adottate su base giornaliera.

Gli avanzi di cibo devono essere completamente svuotati dai piatti nei sacchi della spazzatura. Farina e grassi come olio o burro fuso possono anche essere versati nei bidoni della spazzatura, poiché si induriranno e si accumuleranno negli scarichi.

Leggi anche: Scarico intasato? Per sbloccarlo facilmente in 5 minuti: versa questa miscela magica

Oltre a questi gesti, il filtro lavello è molto utile anche per evitare che tutti i residui di cibo entrino nel sifone e quindi nelle tubazioni.

Diverse soluzioni si presentano quindi quando il lavello è intasato. Sono veloci e possono aiutarti rapidamente in caso di emergenza. Tuttavia, se il problema persiste, spesso è necessaria la presenza di un professionista.

Leggi anche: Il trucco magico per stappare il lavello: addio ai cattivi odori e allo sporco