Il geranio è un vero tesoro per un amante dei fiori, perché ci delizia con le sue fioriture durante tutto l’anno: dall’inizio della primavera al tardo autunno decora il giardino, e in inverno trova riparo e calore in casa. Sin dai tempi antichi, il suo effetto curativo è stato apprezzato – come rimedio naturale per curare le ferite, quindi in alcune culture slave gli è stato persino dato il nome di “toast”.

Questo fiore è un protettore affidabile contro vari insetti nocivi, grazie al quale protegge altre piante nel giardino e sul davanzale della finestra. Ma oltre a questo, il geranio aiuta a creare un’atmosfera di calma in casa, grazie agli oli essenziali che calmano il sistema nervoso e aiutano a liberarsi dal mal di testa.

Inoltre, il geranio stupisce per il suo effetto decorativo: delizia con l’abbondanza di fiori e la ricchezza dei toni delle sue infiorescenze. Ma per sperimentare appieno tutti i vantaggi di questa pianta, è necessario conoscere la complessità della sua cura, il reimpianto autunnale da terreno aperto a vaso è particolarmente importante;

Le fasi della cura sono le seguenti: innaffia abbondantemente il geranio finché l’umidità non viene assorbita nel terreno. Quindi rimuovere con attenzione la pianta insieme al pezzo di terra. Spostiamo la pianta in un vaso di dimensioni adeguate con un sistema di drenaggio di alta qualità. Dopo ripetute annaffiature, rimuoviamo i fiori appassiti, i germogli in eccesso e il fogliame secco. La potatura è obbligatoria affinché l’anno prossimo la pianta possa godere di una fioritura abbondante e rigogliosa.

Di norma, i gerani vengono tagliati a metà. Se la casa è molto più calda che fuori, si consiglia di posizionare la pianta per diversi giorni in un luogo più fresco, ad esempio sul balcone. Dopodiché il geranio viene posto in un luogo luminoso, perché ama la luce del sole, senza la quale le sue foglie e i suoi fiori diventerebbero più piccoli.

Se manca la luce del giorno, i gerani avranno bisogno di un’illuminazione artificiale aggiuntiva. È importante girare regolarmente il vaso in diverse direzioni verso la luce affinché la pianta si sviluppi in modo uniforme. In inverno l’irrigazione è moderata: sono sufficienti 1-2 volte a settimana.