Press ESC to close

Foglio di alluminio in lavastoviglie: ecco perché dovresti

Ecco fatto, siete arrivati ​​al punto di saturazione: non sopportate tutti questi depositi di calcare in lavastoviglie e questi cattivi odori che fuoriescono di continuo. Stanco di passare ore a pulirlo duramente con scarso successo? Ma perché torturarsi così, quando ci sono soluzioni molto meno restrittive? No no, senza spendere neanche un centesimo hai già quello che serve in cucina! Scopri rapidamente questa soluzione miracolosa che farà brillare il tuo dispositivo come mai prima d’ora.

Perché mettere una pallina di carta stagnola in lavastoviglie?

Un'ultima pallina di alluminio

Questa è un’idea geniale che poche persone conoscono! Il tuo alleato inaspettato:  un foglio di alluminio. Sì, è su tutti i fronti quello. E appunto, grazie alla sua enorme versatilità, le tue stoviglie risulteranno perfettamente pulite e lucenti. Ne hai un po’ in giro, vero? Vedi, non c’è bisogno di pagare un centesimo! Allora come si applica questo piccolo trucco? È molto semplice: carica la tua lavastoviglie come fai normalmente, ma poco prima di attivare il programma di lavaggio, inserisci una pallina di carta stagnola davanti alle stoviglie. Ecco fatto, andiamo, ora avvia il programma. Dopodiché, sarai piacevolmente sorpreso di scoprire che tutti i piatti, le posate e gli utensili sono perfettamente puliti, senza la minima traccia di sporco. E non è tutto, la buona notizia è che le tue posate arrugginite torneranno a brillare come nuove. E tutto questo, grazie a questa sfera in alluminio che ha ripristinato il loro aspetto originario. Inaspettato, vero?

Ma come è possibile? Ebbene, si scopre che durante il lavaggio una certa sostanza si dissolve dalla lamina e inizia ad ossidarsi. Da lì, le posate consumate riacquistano il loro splendore di un tempo. Come bonus, è sempre bene sapere che se noti residui secchi di sporco sui piatti, strofina semplicemente quella zona con il foglio di alluminio e sparirà in un istante.

Leggi anche:  Come pulire il serbatoio del water con un foglio di alluminio?

Come evitare che le posate si arrugginiscano in lavastoviglie?

A proposito di corrosione, sarebbe bene capire perché i tuoi utensili in metallo finiscono per arrugginirsi nel tempo. Ammettiamolo, questo look noioso e vecchio stile sta chiaramente rovinando i tuoi piatti! In verità, a parte l’usura, ci sono alcune precauzioni da prendere e persino errori da evitare per non accelerare il processo. Ecco alcuni indizi.

  • Aprire la porta dell’apparecchio dopo la fine del ciclo

Ripeti a te stesso che l’umidità rimane la causa principale della ruggine. E, inevitabilmente, dopo il ciclo di lavaggio, il vapore all’interno dell’elettrodomestico è carico di umidità. In questo caso, c’è un riflesso da avere sistematicamente: aprire    la porta della lavastoviglie   alla fine di ogni ciclo. Questo è l’unico modo per dissipare l’aria umida ed evitare così la brutta ruggine sulle posate di metallo. In più, fai un favore all’apparecchio stesso poiché previeni la formazione di cattivi odori e muffe!

  • Nota: alcuni utensili non sono lavabili in lavastoviglie!

Purtroppo, per risparmiare tempo ed evitare la fatica del lavaggio manuale, molte persone hanno preso la cattiva abitudine di caricare la lavastoviglie a pieno regime. Non puoi immaginare i danni che ciò può causare: da un lato, sovraccaricando l’elettrodomestico, le stoviglie verranno lavate male, dall’altro alcuni oggetti non trovano posto all’interno. Ti infastidisce, ma alcuni oggetti in metallo o rivestiti in metallo di bassa qualità possono arrugginirsi rapidamente se li lavi frequentemente nella lavatrice. Ecco perché dovresti sempre controllare le istruzioni del produttore in modo da non commettere errori. Inoltre, un consiglio, in caso di dubbio, preferire il lavaggio a mano. Sì, è restrittivo, ma è più sicuro!

  • Evita di lavare capi già arrugginiti

Un altro punto da ricordare: la ruggine, ahimè, è contagiosa! Sì, è incredibile da dire, ma la corrosione tende a diffondersi tra gli utensili di metallo. Quindi, se vuoi mantenere i tuoi oggetti in buone condizioni, evita soprattutto di mescolarli con parti che si sono già arrugginite in lavastoviglie. Sei stato avvertito!

  • Rimuovere accuratamente tutti i residui di cibo dai piatti

Un altro errore comune: ancora una volta, per pura pigrizia, molte persone tendono a mettere i piatti molto sporchi direttamente nell’elettrodomestico. Quindi tutto ciò che devono fare è scuotere le posate o sciacquarle per qualche secondo prima di metterle nella macchina. Perché è importante questo gesto? Perché i residui di cibo sui piatti   alla fine causano la corrosione delle posate di metallo nel tempo. Francamente, non perdi nulla rimuovendoli rapidamente per evitare questo tipo di problema.

Leggi anche:  Perché non dovresti conservare gli avanzi in un foglio di alluminio?

Quali utensili puoi mettere in lavastoviglie?

Metti gli utensili in lavastoviglie

Prendete nota: i coltelli da tavola tradizionali sono lavabili in lavastoviglie, così come quelli in acciaio inox con manico in plastica. Ma attenzione, quelli che hanno il manico in legno o sono realizzati in acciaio temprato non sono ammessi nella macchina. E non a caso i detergenti sono molto aggressivi con l’acciaio e possono facilmente formare macchie di ruggine difficili da rimuovere. Ricorda, tutti gli utensili in legno devono essere lavati a mano. Questo materiale essendo molto poroso, si gonfia rapidamente con l’umidità e può spaccarsi un giorno o l’altro.

Come evitare segni bianchi sugli occhiali?

Spesso rimani sorpreso da queste macchie bianche che si formano sui bicchieri di cristallo dopo averli tolti dalla lavastoviglie. Sono comunque molto pulite, quindi da dove possono venire queste antiestetiche tracce? Finché l’acqua è carica di calcare e minerali, questo fenomeno è molto comune. Ma comunque davvero fastidioso. Tanto più che le macchie sono piuttosto visibili sui vetri trasparenti. State tranquilli, c’è un semplice rimedio per farli sparire: immergete i bicchieri in una soluzione di  aceto bianco e acqua per qualche minuto. Così, grazie all’acido acetico, i minerali incorporati nella superficie si dissolveranno in un batter d’occhio. Noti che alcune macchie persistono ancora sui tuoi occhiali? Strofinatele con un po’ di bicarbonato, sciacquatele e asciugatele delicatamente con un panno in microfibra. Guarda il risultato… niente più tracce all’orizzonte!

Leggi anche: Perché dovresti avere un foglio di alluminio sul cruscotto dell’auto?