Press ESC to close

Cosa succede quando metti il ​​detersivo per piatti sui tappeti?

Anche se apportano un tocco di convivialità alla decorazione degli interni e ai caldi spazi abitativi in ​​inverno, i tappeti sono un vero e proprio nido di polvere, acari e sporco. Essendo costantemente a contatto con il terreno, e calpestati dalla mattina alla sera, tendono a sporcarsi molto facilmente, accumulando così una grande quantità di polvere. Non c’è quindi nessun segreto, è necessario pulirli regolarmente per evitare ogni tipo di disturbo e allergia. Soprattutto perché i piccoli tappetini installati all’ingresso, vicino alla cucina o all’interno del bagno dovrebbero essere perfettamente igienici. Ma come lavare e disinfettare correttamente un tappeto? Ecco alcuni suggerimenti utili per semplificare il tuo lavoro.

In generale, e soprattutto durante la stagione fredda, i tappeti conferiscono un carattere caldo e accentuano il carattere dell’interior design. Si trovano un po’ ovunque in casa, sia nei soggiorni, nelle camere da letto, ma anche in diversi altri spazi. Ogni giorno, quando si svolgono le faccende domestiche, è importante prestare particolare attenzione ai pavimenti e ai tappeti. Questi sono gli oggetti più soggetti a polvere, ma anche a macchie e schizzi di cibo. Certamente, soprattutto quando il tappeto è di grandi dimensioni, non sempre si ha il tempo o le energie per portarlo fuori dalla stanza e fare una pulizia approfondita. State tranquilli, esiste una soluzione semplice, che non richiede molto sforzo, ma che promette risultati impressionanti. Sì, chi l’avrebbe mai detto, ma il tuo detersivo per i piatti può salvarti la giornata in modo brillante.

Perché mettere il detersivo per piatti sui tappeti?

Una bottiglia di detersivo per piatti

Bisogna ammetterlo, i nostri tappeti sono spesso messi a dura prova: vengono spesso distrutti da bambini, animali domestici e versamenti di liquidi. Macchie, segni e scolorimento sono quindi conseguenze inevitabili. Dopo un certo tempo la loro consistenza diventa ruvida, lo sporco incrostato finisce per smorzare i colori e si insinuano i cattivi odori. Per non parlare della proliferazione di polvere e acari. Ovviamente l’aspirapolvere resta un grande alleato per scacciarli. Ma, a causa dell’usura, che siano a pelo lungo o realizzati in fibre naturali, una cura adeguata è essenziale per prolungarne la durata e ripristinarne l’aspetto. Sicuramente pulire i  tappeti  di casa resta uno dei compiti più laboriosi che spesso siamo riluttanti a svolgere. Considerando che la maggior parte delle persone vive in appartamenti, quando si tratta di mantenere i tappeti di grandi dimensioni, il processo è spesso complicato. Ma non impossibile. È addirittura alla portata di tutti. Bisogna comunque usare i rimedi giusti!

Spesso, per questo tipo di pulizia, siamo convinti di dover spendere una cifra importante per acquistare prodotti specifici. Naturalmente sul mercato esiste tutta una gamma di prodotti specializzati per i tappeti. Ma, con un po’ di accortezza, è possibile risparmiare qualche soldo utilizzando le sostanze che già avete in casa. Sapevi, ad esempio, che il detersivo per i piatti è molto versatile e che puoi usarlo anche fuori dal lavello della cucina? Può sembrare sorprendente, ma questo prodotto è molto efficace ed efficiente nella pulizia dei tappeti.

Pulire un tappeto

Come funziona? In una bacinella di acqua tiepida, aggiungere un cucchiaino di detersivo per piatti. Mescolare un po’ fino ad ottenere una soluzione schiumosa. Versane un po’ sulle zone macchiate del tappeto. Lasciare agire per dieci minuti. Quindi, utilizzando una spugna o una spazzola, inizia a strofinare delicatamente queste aree. Proseguire con attenzione finché non si nota che la schiuma formatasi non è più nera né grigia. Successivamente risciacquare con un panno in microfibra umido. Pulisci bene l’area e lasciala asciugare all’aria. Il risultato è incredibile: il tuo tappeto sembra aver avuto un nuovo look!

Attenzione  : per precauzione, eseguire una prova su una piccola parte isolata del tappeto per evitare di danneggiarlo.

Buone notizie: questa soluzione è adatta anche per i pavimenti!

Pulire un tappeto

Il vantaggio del rimedio che vi proponiamo è che è adatto anche per lavare i pavimenti di casa. Infatti questa stessa miscela, ma molto più diluita, può essere utilizzata con successo anche per ridare lucentezza ai  pavimenti . Quindi metti due cucchiai di detersivo per piatti nel secchio dello spazzolone pieno d’acqua e pulisci tutte le superfici. Brillantezza garantita!

Un altro consiglio molto efficace  : oltre al suo ruolo in cucina, l’amido può essere un alleato affidabile in casa. Combatte in particolare alcune macchie sui vestiti e perfino sui tappeti. Basta mettere una manciata di amido sulle parti unte e lasciare agire per qualche minuto. L’amido assorbirà l’olio e farà sparire rapidamente le macchie.

Il nostro consiglio  : noti un cattivo odore proveniente dal tappeto? Niente panico, esiste una soluzione radicale per neutralizzare gli odori sgradevoli. Puoi contare sul potere deodorante del bicarbonato di sodio. Probabilmente hai un po’ di questa polvere bianca nella tua dispensa: è un prodotto detergente essenziale che fa miracoli in casa. Dovrai solo cospargerne un po’ sulla superficie del tappeto e lasciarlo agire qualche istante. Quindi, rimuovere la polvere in eccesso con l’aspirapolvere. Infine, per aggiungere un delicato tocco profumato, spruzza il tappeto con qualche goccia di oli essenziali di lavanda, cannella o geranio.

NB  :  anche la polvere  danneggia le fibre. Pertanto, se non viene rimosso correttamente, potrebbe danneggiare il tappeto. Prima di pulire ricordatevi sempre di usare l’aspirapolvere!