Press ESC to close

Cosa fare per spolverare e pulire correttamente il riscaldamento?

Ogni giorno sul radiatore si deposita una notevole quantità di polvere. Questo non solo è antiestetico, ma può anche essere dannoso per la tua salute e quella di chi ti circonda. Inoltre, il riscaldamento sporco e polveroso sarà meno efficiente e comporterà un consumo energetico eccessivo. In questo articolo vi diamo un semplice consiglio per rispolverarlo velocemente.

Il periodo ideale per pulire il radiatore è l’estate, poco  prima che venga rimesso in servizio in inverno . Inoltre, per mantenerne le prestazioni, è fondamentale manutenere il dispositivo ogni settimana o anche ogni due settimane. È possibile spolverarlo utilizzando gli strumenti e i metodi giusti.

Che trucco adottare per spolverare e pulire il riscaldamento?

Alcune aree inaccessibili del radiatore potrebbero essere difficili da spolverare. Ecco perché è opportuno procedere per fasi. Per motivi di sicurezza, ricordatevi di spegnere il riscaldamento prima di iniziare a pulirlo.

  • Spolverare il riscaldamento utilizzando attrezzi idonei

Pulizia del radiatore in ghisa

Per iniziare, posizionare un asciugamano sotto l’apparecchio per proteggere il pavimento. Successivamente aspirare tutta la superficie del riscaldatore utilizzando la bocchetta più lunga dell’aspirapolvere. Questo passaggio è consigliato per  eliminare grossi grumi di polvere.  Se non hai un aspirapolvere, avvolgi l’estremità di un righello di legno o attaccalo con un panno, fissando il panno con del nastro adesivo.  Passare le varie superfici con movimenti dall’alto verso il basso per rimuovere sporco e polvere. Ripetere la stessa operazione per pulire gli interstizi e le zone inaccessibili sul retro del radiatore. Allo stesso modo è possibile utilizzare un piumino o una spazzola angolata. Per finalizzare la spolverata, tira fuori l’asciugacapelli e accendilo a freddo. Ciò contribuirà a rimuovere la polvere in eccesso che potrebbe rimanere intrappolata nei componenti del radiatore. Passa nuovamente l’aspirapolvere attorno al radiatore e spazza l’area per rimuovere lo sporco dai mobili e dalle superfici vicine.

Per un risultato impeccabile, utilizzare una spugna imbevuta di acqua tiepida, detersivo per piatti e aceto bianco per pulire tutte le superfici della stufa. Lasciare agire il composto per qualche minuto. Tutto quello che devi fare è risciacquare con un panno umido per rimuovere i residui di prodotto e asciugare con un asciugamano pulito. Quest’ultimo passaggio aiuta a prevenire la successiva comparsa di ruggine sul dispositivo.

Perché è importante pulire e mantenere il riscaldamento?

Pulire il riscaldatore

Il termosifone, come molte superfici della casa, richiede  un’attenzione particolare  in termini di pulizia. Ecco i motivi:

  • Spolvera il riscaldamento per preservare la tua salute

Il termosifone è un vero e proprio nido di batteri e acari. Questi agenti patogeni presenti nella polvere spesso prosperano in ambienti caldi e umidi. Il riscaldamento è un esempio perfetto.  Quindi quando accendi questo dispositivo, l’aria calda trasporterà tutte queste particelle di polvere  che possono essere molto dannose per la tua salute e quella di chi ti circonda.

  • Pulisci il riscaldamento per ridurre il consumo energetico

Conto energetico

Un termosifone sporco e polveroso non sarà più in grado di distribuire correttamente il calore all’interno della casa.  Questa polvere che si deposita ovunque sul dispositivo ridurrà anche le prestazioni del tuo dispositivo.  Avrà quindi bisogno di più energia per riscaldare la stanza, il che aumenterà la bolletta elettrica.

Come avrai capito, è importante spolverare regolarmente il radiatore. Seguendo questi passaggi di pulizia potrai mantenere il tuo radiatore in perfette condizioni e garantirne il funzionamento ottimale.