Press ESC to close

Consigli per la pulizia delle piastrelle di bagno e cucina: la guida completa

Le piastrelle del bagno e della cucina sono particolarmente soggette allo sporco. Il tempo e l’uso frequente di queste parti non risparmiano le piastrelle, che diventano opache e spesso unte… Tra residui di sapone, tartaro o anche il grasso e la polvere che si accumulano, si potrebbe pensare che la pulizia sia una sfida. Beh no ! Non quando conosci i consigli per la pulizia per far risplendere le piastrelle del bagno e della cucina in un batter d’occhio! E che sono anche meno dolorose per il portafoglio… Andiamo!

Le piastrelle di una cucina e di un bagno donano eleganza a questi ambienti e hanno il vantaggio di essere facilmente pulibili. Detto questo, quando si lascia il tempo allo sporco e alla sporcizia di accumularsi sulle piastrelle  o sulle fughe, si asporta molto rapidamente dall’aspetto di queste stanze. Fortunatamente, è facile riportare le tessere al loro antico splendore con una rapida pulizia con i metodi giusti!

Piastrella per pavimento

Come pulire correttamente le piastrelle del bagno e della cucina?

Le piastrelle della cucina o del bagno iniziano a sembrare sporche? Nulla di cui preoccuparsi! Ecco un elenco di suggerimenti rapidi per pulire rapidamente le piastrelle e trovare pareti che deliziano l’occhio:

Leggi anche:Il trucco per pulire le fughe nere delle piastrelle

Rimuovere le macchie dalle piastrelle del bagno con il bicarbonato di sodio

Vuoi fare a meno dei prodotti chimici ma sei a corto di idee per pulire le piastrelle macchiate del tuo bagno? Non cercare oltre, il bicarbonato di sodio e l’aceto bianco sono spesso gli alleati preferiti quando si tratta di eliminare la schiuma di sapone e la muffa. Diamo un’occhiata più da vicino:

Di cosa avrai bisogno:

  1. Un panno pulito
  2. Una spugna
  3. Un po ‘d’acqua
  4. bicarbonato di sodio
  5. aceto bianco

Istruzioni :

  1. Iniziamo facendo una miscela di 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio e acqua per ottenere una sorta di pasta;
  2. Applicare la pasta sulla superficie da trattare con le mani;
  3. Lasciare agire per circa 1 ora;
  4. Con la tua spugna, strofina poi usa un panno leggermente umido per rimuovere il bicarbonato di sodio;
  5. Passiamo al secondo passaggio che completerà la tua pulizia. Diluire 1/4 bicchiere di aceto bianco nell’equivalente di due bicchieri d’acqua;
  6. Immergere la spugna nella soluzione e strofinare le piastrelle;
  7. Lasciare riposare 10 minuti;
  8. Basta sciacquare con acqua calda per rimuovere i residui e pulire con un panno umido. Facile vero?
Piastrella bagno

Come pulire con successo le piastrelle del bagno se è ricoperto di calcare (doccia inclusa)?

Se le piastrelle del tuo bagno sono ricoperte da strati di calcare o incrostazioni, ti suggeriamo di affidarti ad un ottimo disincrostante. E non è altro che aceto bianco:

  1. Mescolare una tazza di aceto bianco e un’altra di succo di limone;
  2. Diluire i due ingredienti in 1/2 litro di acqua fredda;
  3. Versare il composto in un flacone spray;
  4. Applicare la soluzione detergente sulle aree ricoperte di tartaro (se sono ostinate, preferire applicare con una spugna imbevuta nella soluzione detergente);
  5. Lasciare agire per 15 minuti;
  6. Le macchie non vengono via facilmente? Prendi uno spazzolino da denti usato e strofina i depositi di tartaro. Questo dovrebbe fare il trucco
  7. Concludiamo risciacquando le piastrelle prima una passata con un panno umido e poi un’altra passata con un panno asciutto. Ecco ! Le tue piastrelle brillano!

Come pulire le piastrelle del bagno e della cucina?

Se vuoi usare lo stesso detergente, per la cucina e per il bagno, poi di nuovo, non ci sono segreti. Puoi affidarti all’aceto bianco o al bicarbonato di sodio, come ti mostriamo attraverso questi semplici passaggi:

Parete piastrellata della cucina

Pulisci le piastrelle del bagno e della cucina con l’aceto bianco

  1. Mescolare 1/2 bicchiere di aceto bianco in 1/2 litro d’acqua poi versare la soluzione in un flacone spray;
  2. Spruzzare la soluzione sulle piastrelle;
  3. Lasciare agire per 15 minuti;
  4. Passare un panno impregnato di acqua tiepida per eliminare l’aceto;
  5. Asciugare la superficie con un panno pulito e asciutto.

Pulisci le piastrelle del bagno e della cucina con il bicarbonato di sodio

  • Sciogli mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio in acqua tiepida (acqua bollente se hai a che fare con macchie ostinate);
  • Spruzzare la miscela sulla superficie da trattare;
  • Lasciare agire per 20 minuti;
  • Con una spazzola morbida strofinare fino alla completa scomparsa di macchie di grasso, sporco o tracce nere di muffa;
  • Basta fare una pulizia finale con il detersivo abituale e risciacquare con acqua pulita.

Come pulire le fughe di una piastrella sporca?

Non dimenticare le fughe delle piastrelle! Concentrano depositi di calcare, sapone o grasso e… umidità. Spesso assumono un aspetto giallastro o nerastro e richiedono un intervento immediato. Ecco cosa offriamo per dare loro un aspetto pulito e brillante…

Leggi anche: Le fughe per piastrelle del bagno rimarranno pulite per un mese se le pulisci con questo

Limone, un agrume di notevoli dimensioni

  1. Il succo viene estratto da un limone;
  2. Il succo viene spruzzato sulle fughe e lasciato agire per dieci minuti;
  3. Strofinare e risciacquare con un panno umido. E ‘fatto !

L’acido citrico del limone rimuove lo sporco ostinato e le macchie dalle fughe. Come bonus, manteniamo un piacevole aroma di limone in bagno o in cucina. Chi dice meglio!

Con questi metodi semplici e accessibili, non è necessario utilizzare prodotti aggressivi ogni volta che vuoi far brillare le tue piastrelle! Ora sai cosa fare.

Leggi anche: Il trucco magico per togliere il grasso incrostato dal forno: non serve strofinare