Press ESC to close

Come spolverare un termosifone con il trucco del nodo?

Con le temperature che scendono in inverno, il radiatore rimane la nostra unica risorsa per mantenerci al caldo. Tuttavia, per sfruttare appieno questo dispositivo, è necessario sottoporlo a regolare manutenzione. Ecco un suggerimento che renderà questo compito meno doloroso e noioso!

Se noti che il tuo radiatore non funziona bene, potrebbe essere dovuto alla mancanza di manutenzione. Ecco come risolverlo utilizzando questo suggerimento.

Il suggerimento che ti permetterà di spolverare il tuo radiatore in modo più rapido ed efficace

Con il forte calo delle temperature, molte case attivano il  radiatore per riscaldarsi . Ma prima di poter rimettere in funzione questo dispositivo, sarebbe saggio pulirlo. Infatti, non ti sorprenderai nel notare un accumulo di polvere e acari all’interno del tuo dispositivo. Una situazione che impedirà al tuo radiatore di funzionare correttamente. Di conseguenza,  la potenza del calore e l’efficienza dell’apparecchio si ridurranno e il rischio di allergie si moltiplicherà . Per rimediare a questo, puoi utilizzare questo suggerimento che eliminerà tutta la polvere accumulata dal tuo radiatore durante il suo periodo di inattività.

Pulire un radiatore polveroso. fonte: sp

La punta del nodo per pulire il radiatore

Se hai provato tutte le tecniche per spolverare il tuo termosifone e nessuna ti ha dato completa soddisfazione, sappi  che questo consiglio ti permetterà di eliminare la polvere presente intorno, dentro e sotto il termosifone  senza dover fare sforzi sovrumani.

Per quanto sorprendente possa sembrare, se il tuo termosifone è montato a parete, ti basterà  legare un panno in microfibra o altro panno in grado di catturare la polvere, attorno all’estremità di un bastoncino o di un lungo righello, e inserirlo nelle fessure del termosifone. . Questo  ti permetterà di rimuovere la polvere e gli acari intrappolati tra le barre del radiatore e allo stesso tempo di raggiungere zone difficili da raggiungere.

Pulire un radiatore

Inoltre, non esitate a posizionare  dei giornali sotto il radiatore per raccogliere tutta la polvere che fuoriesce dal dispositivo.

Come ravvivare il colore di un termosifone?

A causa  della polvere accumulata nel tempo, il tuo radiatore potrebbe ingiallire . In questo caso potresti valutare di ridipingerlo per ravvivarne il colore. Esistono infatti delle vernici appositamente studiate per questo scopo, che vi permetteranno di cambiare il colore del radiatore senza che la sua efficienza o le sue prestazioni ne risentano. In questo caso, dovrai seguire alcuni passaggi per raggiungere questo obiettivo.

Radiatore rivestito in vernice. fonte: sp

Preparazione del radiatore:  prima di prendere in considerazione qualsiasi azione, assicurarsi che il radiatore sia completamente spento e freddo. Successivamente, e se il vostro radiatore non è mai stato verniciato prima,  spolveratelo prima di sgrassarlo con acetone o alcool denaturato . Altrimenti, se il radiatore è già stato verniciato, dovrai spolverarlo, strofinarlo e spazzolare via la vernice scrostata. Infine, se sul dispositivo sono presenti macchie di ruggine, spazzolare via anche quelle prima di applicare un prodotto per il trattamento della ruggine.

La scelta della vernice:  In questo caso dovrai optare per  una vernice speciale per radiatori  . Disponibile in diversi colori, quest’ultimo è  appositamente progettato per resistere alle variazioni di calore e alla ruggine .

La tecnica da seguire:  Per ottenere il miglior risultato possibile, valuta di verniciare il tuo radiatore nel seguente ordine. Per prima cosa prendi un pennello largo 5 cm, poi inizia a dipingere i bordi del radiatore prima di affrontare la parte interna. Non esitate a  dare priorità alle parti visibili, in particolare alle modanature, iniziando dall’alto e finendo dal basso . Una volta verniciati, puoi passare ai bordi inferiore e superiore del radiatore con movimenti ampi. Si tenga inoltre presente che sarà necessaria una seconda mano affinché la finitura appaia perfettamente omogenea. Aspettate però 48 ore prima di accendere il termosifone, la vernice deve essere completamente asciutta.

Ora non avrai più scuse per non pulire, spolverare e manutenere il tuo radiatore. Quindi non perdere un solo secondo se vuoi trascorrere l’inverno al caldo.