Press ESC to close

Come pulire un forno molto sporco? 8 trucchi collaudati

Ti affidi al tuo forno per arrostire il pollo, croccare le patate e rosolare i panini, tanto questo elettrodomestico ti semplifica la vita! Unico neo: residui di cibo e depositi di grasso su piano cottura, griglie e pareti, ti invitano a pulire a fondo il tuo forno. Un lavoro che è essenziale e a cui non puoi sottrarti. Per fortuna esistono ingredienti naturali in grado di sostenerti in questa meticolosa missione di pulizia. Interessato? Facciamo il punto per te!

Non sei il solo ad odiare questo compito che ti occupa un’intera domenica a scapito del tuo riposo. Vorresti cambiare la situazione rivolgendoti a soluzioni naturali ultra efficaci? In questo modo garantisci il corretto funzionamento e la longevità di questo dispositivo multiuso senza ricorrere a detergenti chimici e senza grattacapi. Decrittazione!

Perché la pulizia del forno è importante?

Succhi di carne,   schizzi di sugo e grasso , croste di formaggio, gocce di cioccolato fuso… Tutti questi elementi deliziano le vostre papille gustative ma scontentano il vostro forno! Risultato: ti ritroverai con inevitabili depositi di grasso, pareti sporche e puzza di bruciato. È quindi necessario fare una meticolosa pulizia del forno per poter mangiare sano. Dai ! Portiamo buoni prodotti naturali e un po’ di olio di gomito per superare questo sporco. Vi diciamo di più…

Leggi anche: Come migliorare le prestazioni di un aspirapolvere?

Come pulire a fondo un forno sporco con prodotti naturali?

La cosa fantastica delle punte naturali è che non richiedono abilità straordinarie o tecniche avanzate per rimuovere le macchie di grasso e riportare il forno alla sua lucentezza originale. Inoltre, utilizzano solo ingredienti ecologici e accessibili. Per tutti questi motivi, immagina di non avere più scuse per non sporcarti le mani e attaccare questo sporco anche di buon umore! Andiamo a scoprirli senza ulteriori indugi…

1. Aceto bianco

aceto bianco

Probabilmente pensi che pulire il forno sia inutile fino a quando non dai un’occhiata allo sporco che si accumula all’interno… E poi decidi di dedicargli un rituale speciale e regolare a colpo sicuro! Pensiamo quindi  all’aceto bianco come alleato irreprensibile contro le macchie di grasso ostinate  , grazie al suo contenuto di acido acetico  ! Infatti, questa soluzione acida è rinomata per le sue proprietà antibatteriche e anche per il suo potere di ammorbidire il grasso senza sforzo.

Per rendere il tuo forno immacolato come il primo giorno, seguiamo questi passaggi:

  1. Iniziamo togliendo   le griglie interne  per liberare il forno;
  2. Mescolare mezzo bicchiere di aceto bianco con 1 litro d’acqua e versare il composto in un flacone spray;
  3. La miscela viene spruzzata su tutte le superfici sporche del forno;
  4. Insistiamo sulle griglie, le piastre, le pareti laterali nonché il fondo del forno che riceve tutti i residui di cibo che brucia;
  5. Il prodotto viene lasciato agire tutta la notte per sciogliere lo sporco incrostato;
  6. La mattina dopo strofinare energicamente tutta la superficie ammorbidita dall’aceto bianco, utilizzando un pennello o una spugnetta per piatti;
  7. Sciacquare il forno con una spugna imbevuta di acqua pulita;
  8. Strofiniamo con un panno piuttosto asciutto fino a quando la superficie diventa luccicante;
  9. Prima di finire, ci godiamo anche le finestre e la porta del forno con qualche generoso pschitt lucidandole con carta di giornale et voilà!

2. Bicarbonato di sodio

Bicarbonato di sodio

Non si perde mai la speranza di   ritrovare la brillantezza di un forno sporco finché si è armati di bicarbonato di sodio . Sì, questa polvere bianca abrasiva fa miracoli ogni volta che si tratta di inseguire lo sporco. Inoltre, questo trucco è noto per essere efficace contro il grasso che si attacca alle piastre del forno.

  1. Alcune gocce d’acqua vengono aggiunte all’equivalente di una tazza di bicarbonato di sodio per formare una pasta;
  2. L’impasto viene applicato sulla piastra del forno così come su tutte le zone unte;
  3. Lo lasciamo acceso tutta la notte;
  4. Risciacquare con una spugna umida al mattino;
  5. La piastra viene lasciata asciugare all’aria.

Suggerimento extra: puoi anche usare bicarbonato di sodio e aceto bianco nella stessa ricetta:

  1. Per prima cosa cospargere una tazza di bicarbonato di sodio sulle zone unte precedentemente bagnate;
  2. La polvere viene lasciata agire per alcune ore;
  3. Successivamente, spruzza l’aceto bianco. Avviene quindi una reazione chimica che rimuoverà tutto lo sporco.
  4. Strofiniamo, sciacquiamo e asciughiamo ed è fatta!

3. Sale da cucina

sale da cucina

A forza di bruciare, i depositi di grasso generano un insopportabile odore di bruciato che arriva a impregnare i tuoi piatti preparati con amore. Detto questo, il sale da cucina promette di alleviare questo problema.

Di conseguenza,  il sale da cucina è considerato un efficace sgrassante   grazie alla sua elevata capacità di assorbimento e abrasione. Basta usarlo come segue:

  1. Inizia inumidendo le zone sporche con un panno umido;
  2. Coprire l’intera teglia con sale da cucina;
  3. L’apparecchio viene riscaldato a 50°C.;
  4. Spegnilo quando il sale diventa marrone e aspetta che si raffreddi;
  5. Spazziamo il sale impregnato di grasso usando una spazzola o una spugna asciutta;
  6. Pulire l’interno del forno con un panno imbevuto di acqua e detersivo per piatti o sapone di marsiglia prima di risciacquarlo con un panno umido;
  7. Asciugiamo e arieggiamo come al solito ed è finita!

4. Succo di limone

Un limone tagliato a metà

Chi ottiene gli schizzi di grasso quando si gratina il pollo con un generoso pezzo di burro? Sono le pareti laterali e le finestre che hanno perso lucentezza rispetto alla cottura, ed è l’acido citrico del succo di limone che verrà in loro soccorso! Dove viene utilizzato, non c’è spazio per grasso o   cattivi odori .  E per sfruttare le sue proprietà purificanti, dovrebbe essere utilizzato come segue:

  1. Raccogliamo il succo di 2 o 3 limoni e lo versiamo in un flacone spray;
  2. Aggiungere una tazza d’acqua alla bottiglia e agitare bene il composto;
  3. Pschitte a volontà;
  4. I vetri, le pareti laterali e le griglie vengono strofinati con uno spazzolino usato o una spazzola per piatti;
  5. Sciacquiamo e passiamo un colpo di spugna;
  6. Ammiriamo il risultato e soprattutto l’odore!

Inoltre, questo trucco funziona alla grande dopo aver preparato piatti puzzolenti come il pesce, basta usarlo in questo modo:

  1. Metti una pirofila o una ciotola ermetica con bordo alto riempita con tre parti di succo di limone e una parte di acqua;
  2. Si lascia scaldare per 30 minuti a 180°C. Il vapore rilasciato ammorbidirà lo sporco   all’interno del forno  ;
  3. Una volta raffreddato, strofinare con una spugna per togliere il grasso ammorbidito da piastre, pareti laterali e griglie forno;
  4. La miscela acida può essere utilizzata per strofinare le pareti interne;
  5. Lucidiamo le finestre con il giornale. E questo è tutto !

5. La pietra d’argilla

pietra di argilla in una ciotola

Questo ingrediente è considerato  un ottimo sgrassante e lucidante  che elimina gli strati di grasso. Approfittiamo di questo vantaggio utilizzandolo nel modo seguente:

  1. Una spugna umida è impregnata di un sasso di argilla;
  2. Strofinare energicamente tutte le zone da sgrassare;
  3. Risciacquare con acqua pulita;
  4. Asciugiamo e ventiliamo.

La cosa bella di questo trucco è che la pietra di argilla esce come una pasta dura pronta per l’uso immediato. Il tuo turno !

6. Sapone nero

sapone nero

Prima di rovinarti con l’acquisto di sgrassanti chimici che si dichiarano miracolosi, non esitare a rivolgerti a un ingrediente naturale ultra efficace contro gli accumuli adiposi. Indovinare? È ovviamente   sapone nero!   Per questo è necessario:

  1. Attaccare le superfici incrostate con una spugna imbevuta di una soluzione saponosa preparata con un litro di acqua tiepida e un cucchiaio di sapone nero liquido;
  2. Rimuovi spietatamente lo sporco che ti infastidisce;
  3. Risciacquare, asciugare e ventilare. Benvenuto splendore!

7. Sapone di Marsiglia

 

Una saponetta di Marsiglia

Cosa c’è di meglio dell’acqua saponata per sgrassare delicatamente il tuo forno? Questa è la promessa fatta dal   sapone di marsiglia ,  questo prodotto tuttofare che non manca a nessun mobile da cucina! Per fare questo :

  1. Aggiungere un cucchiaio di sapone liquido di Marsiglia in un secchio pieno di un litro di acqua tiepida;
  2. Immergere una spazzola per piatti nella miscela di acqua saponata;
  3. Strofina le aree sporche;
  4. Risciacquare con acqua pulita e asciugare con un panno morbido;
  5. Lasciare aperta la porta del forno per la massima ventilazione.

8. Lievito in polvere o lievito in polvere

lievito in polvere

Questa polvere si rivela un buon prodotto da utilizzare nella pulizia profonda del vostro forno. È composto da una miscela di amido di mais, bicarbonato di sodio e fosfato monocalcico ed è così che va utilizzato nel nostro caso:

  1. In una ciotola formare una pasta omogenea a base di 10 cucchiaini di lievito e acqua;
  2. La pasta viene applicata sulle pareti laterali interne del forno;
  3. Il materiale viene lasciato agire per mezza giornata;
  4. Strofinare delicatamente con una spugna umida;
  5. Risciacquare con acqua pulita;
  6. Le pareti vengono pulite per rimuovere l’umidità.

Come proteggere l’interno del forno con il trucco della carta da forno?

Metti la carta da forno in un forno

Accessorio indispensabile in cucina,   la carta da forno  protegge il nostro forno dallo sporco e dagli schizzi di grasso…

  1. Permette al cibo di non attaccarsi alla piastra del forno durante la cottura (pensiamo a queste succulente patate arrosto);
  2. Impedisce ai sughi di gocciolare sulla leccarda e protegge così il tuo forno dai residui di cibo che bruceranno dieci volte durante la cottura;
  3. Ti evita di lavare il piano cottura ogni volta che riscaldi un piatto veloce. Sì, i pigri lo adorano!

Ora sai cosa aggiungere al tuo carrello!

Come rimuovere il grasso bruciato dal vetro del forno?

I piatti buoni non passano inosservati perché sono le finestre del forno a ricevere gli schizzi di grasso. Vi consigliamo di ovviare a questo problema optando per uno dei consigli sopra citati, in particolare quelli di aceto bianco, succo di limone o anche sapone nero e soprattutto di farli seguire con della carta di giornale che luciderà il vetro eliminando ogni residuo  carbonizzato  .  Brillantezza garantita!

Leggi anche : 10 consigli per una pulizia efficiente della moquette

Come decapare naturalmente un forno sporco?

Ora sai che pulire il forno è un compito domestico a sé stante, che non dovrebbe essere relegato in secondo piano! Si basa su promettenti ingredienti naturali e soprattutto sul tuo ardore e sulla tua disciplina. Pertanto, qualunque sia la soluzione naturale che hai scelto, assicurati di rimanere diligente con questo rituale completo che garantirà sicuramente la longevità e il corretto funzionamento del tuo forno.

Quando è il tuo prossimo arrosto ora che il tuo forno brilla brillantemente?

Leggi anche: Come togliere le macchie di candeggina dai vestiti?