Press ESC to close

Come pulire un ferro bruciato o sporco senza danneggiarlo?

Con il tempo e l’usura il tuo ferro rischia di danneggiarsi e soprattutto di bruciarsi. Ciò può ostacolare notevolmente la stiratura dei vestiti. Fortunatamente, esistono alcuni metodi di pulizia per dargli una seconda vita senza danneggiarlo ulteriormente. Naturalmente è ancora necessario prendere in considerazione il materiale della suola. Che si tratti di teflon, ceramica o acciaio, presenteremo efficaci rimedi casalinghi per pulire il ferro.

Anche se si mantiene regolarmente il ferro, spesso è difficile evitare scottature. Per porre rimedio alla situazione sarà necessaria una pulizia specifica. A seconda della composizione del metallo, è possibile utilizzare diversi metodi naturali per eliminare lo sporco e questi segni antiestetici. Eccone alcuni!

Ferro cotto – provenienza: spm

Come pulire un ferro bruciato con la piastra in ceramica?

I ferri in ceramica sembrano essere più durevoli, ma a volte bruciano anche. Quando vuoi pulirli per rimuovere fastidiosi segni di bruciatura e sporco, devi soprattutto fare attenzione a non danneggiarli. Per fare questo, non c’è niente di meglio che utilizzare ingredienti naturali non aggressivi, come ad esempio il bicarbonato di sodio. Come probabilmente saprai, questa polvere bianca ha eccellenti proprietà per rimuovere le macchie, sbiancare e deodorare vari oggetti della casa. Quindi è un rimedio casalingo molto affidabile e sicuro per questo tipo di pulizia.

Come procedere ? Ecco le istruzioni da seguire:

1. Sciogliere qualche cucchiaio di bicarbonato di sodio in acqua.
2. Riscaldare quindi il ferro prima di scollegarlo dall’alimentazione.
3. Attendere che si raffreddi un po’ prima di applicare con cura la pasta da forno.
4. Lasciare agire per almeno 5 minuti
5. Quindi utilizzare un tovagliolo di carta per rimuovere tutto lo sporco e i residui di prodotto.

Ed ecco fatto, in pochi minuti il ​​tuo ferro ha appena cambiato look!

Come pulire efficacemente un ferro da stiro in Teflon?

Il rivestimento in Teflon della piastra è di gran lunga il materiale di pulizia più impegnativo. Perché è molto fragile e si graffia facilmente. In questo senso bisogna agire con molta cautela e delicatezza per non danneggiare la suola. Pertanto è severamente vietato utilizzare sale o soda per questo tipo di pulizia. È quindi preferibile rimuovere delicatamente la bruciatura applicando soprattutto aceto bianco. Questo versatile smacchiatore è spesso consigliato per eliminare le macchie di tartaro e calcare incastrate nel ferro. Ti sarà quindi perfettamente utile per compensare le bruciature e far risplendere la suola in teflon del tuo dispositivo.

Come fare ? Ecco il procedimento da seguire passo dopo passo:

1. Applicare l’aceto bianco su un panno morbido o un cotone.
2. Strofinare delicatamente l’ustione fino alla completa rimozione.
3. Quindi pulire il ferro con un panno umido.

Pulizia del ferro – fonte: spm

Come pulire un ferro da stiro in acciaio bruciato?

Uno dei metodi più diffusi per pulire un ferro bruciato, che ha la piastra in acciaio,  è applicare sale da cucina . Infatti, se la piastra è calcarea, sporca e bruciata, il sale (e anche il limone!) è l’ideale per pulirla. Questo ti eviterà l’utilizzo delle famose spugnette per limatura del ferro che rischiano di rovinare la suola provocando molteplici graffi.

Il metodo è molto semplice:

1. Posizionare un pezzo di carta da forno sulla piastra.
2. Cospargere generosamente di sale.
3. Quindi impostare il ferro a fuoco alto e trascinarlo sulla carta più volte in direzioni diverse. Tutto quello che devi fare è scrollarti di dosso il sale in eccesso e il gioco è fatto!

Risultato: senza la minima traccia di sporco o bruciatura, la suola torna a splendere come prima!