Press ESC to close

Come pulire le fughe delle piastrelle e farle sembrare nuove?

Le fughe delle piastrelle del bagno presentano spesso antiestetiche macchie di muffa. Diversi rimedi casalinghi efficaci e semplici possono trattarli in pochissimo tempo.

Le fughe delle piastrelle sporche e talvolta annerite sono causate in parte da residui di sapone o depositi minerali ma anche da muffe. Se quest’ultimo può ossidare lo stucco delle piastrelle oltre a costituire un rischio per la salute, nessun problema,  questi rimedi naturali  potranno pulirle facilmente e restituirle lucentezza.

Giunti ricoperti di muffa – fonte: spm

Come pulire le fughe delle piastrelle del bagno ed eliminare la muffa?

Essendo una superficie porosa, le fughe delle piastrelle  si sporcano abbastanza rapidamente  e richiedono quindi una pulizia regolare circa una volta ogni due settimane per mantenerle in buone condizioni. Questo gesto da solo può essere sufficiente per facilitarne la pulizia a fondo poiché affronterai meno sporco. Se anche voi dovete affrontare una parete particolarmente ricoperta di macchie di muffa e altri tipi di sporco, queste due ricette di pulizia daranno nuova vita alle piastrelle del vostro bagno.

Pulizia delle fughe dei rivestimenti – fonte: spm

– Pulisci le fughe  delle piastrelle  con ammoniaca e bicarbonato di sodio

Una delle tecniche più efficaci per pulire le fughe e far brillare le piastrelle è preparare una miscela composta da 7 bicchieri di acqua tiepida, mezzo bicchiere di bicarbonato e 1/3 di bicchiere di ammoniaca. Dovrai prima ventilare la stanza.

Dopo che il bicarbonato si sarà completamente sciolto, mettete il tutto in uno spruzzino  per colpire più facilmente le zone da trattare . Se preferisci, puoi versare la soluzione in una ciotola e immergervi un panno pulito per strofinarlo sulle fughe.

Se si utilizza il flacone spray, spruzzare la giuntura finché non è completamente umida, quindi lasciare riposare la miscela per 5 minuti o più. Successivamente utilizzare  una spazzola a setole dure  e strofinare esercitando una pressione decisa senza forzare.

Con  un panno umido e ben strizzato , pulire le aree problematiche per rimuovere il liquido sporco e ripetere se necessario prima di asciugare con un panno asciutto.

Tieni inoltre presente che il potere smacchiante del bicarbonato di sodio non ha nulla da invidiare a quello dell’aceto bianco. Quindi puoi optare per quest’ultimo. Se avete a che fare anche con macchie ostinate, un ottimo modo per sbiancare le fughe delle piastrelle  è utilizzare una miscela di bicarbonato di sodio e acqua ossigenata.

–  Come utilizzare il bicarbonato e  l’acqua ossigenata  per pulire le fughe delle piastrelle?

Pulizia della fuga del pavimento con bicarbonato e una dose di acqua ossigenata – fonte: spm

Tutto quello che devi fare è mescolare il perossido di idrogeno e il bicarbonato di sodio in una ciotola per formare una pasta. Applicatelo sulle fughe e lasciate agire qualche minuto prima di strofinare con una spazzola per sbiancare la superficie. Infine, pulire con un panno in microfibra pulito e umido per risciacquare e poi asciugare con un asciugamano.

Come evitare che si formi muffa sulle fughe delle piastrelle?

Come detto in precedenza, uno dei modi migliori per prevenire la formazione di macchie di muffa è pulire  regolarmente le fughe  una o due volte alla settimana. Ciò renderà più semplice l’utilizzo dei suggerimenti sopra menzionati.

Pulisci le piastrelle

Un altro riflesso è quello di asciugare le piastrelle bagnate . Sebbene questo gesto sia spesso intuitivo, vale la pena ricordare la sua importanza per evitare macchie lasciate sul prodotto. 

Esiste anche un sigillante dedicato a ricoprire le fughe delle piastrelle  con una pellicola protettiva che impedisce loro di macchiarsi  e che limita la crescita di muffe.

Adottando queste soluzioni e consigli, le fughe delle piastrelle del vostro bagno saranno più protette che mai. Vale anche la pena ricordare l’importanza di ventilare questo locale per evitare l’umidità che facilita l’installazione di muffe.