Press ESC to close

Come pulire la lavatrice con una spugna in lana d’acciaio?

La lavatrice è essenziale in ogni casa. Protegge i nostri vestiti da ogni forma di batteri e si prende cura regolarmente di tutta la biancheria della casa. Naturalmente ci sarebbe piaciuto che fosse autopulente, ma non è così. Una manutenzione frequente è fondamentale, soprattutto se vuoi prolungarne la durata, garantirne il corretto funzionamento e proteggere il tuo guardaroba. Tuttavia, non è necessario spendere soldi in prodotti chimici per prendersene cura in modo efficace. Per gli amanti delle soluzioni naturali ed ecologiche, la vostra dispensa è piena di potenti ingredienti per disinfettare e deodorare il vostro bucato. Per non parlare di alcuni suggerimenti poco conosciuti che fanno veri miracoli!

Quando fa la spesa al supermercato, la maggior parte delle persone spende regolarmente una cifra significativa in prodotti per la casa. Esistono però alcune alternative interessanti per risparmiare e pulire bene la propria casa senza utilizzare sostanze aggressive per l’ambiente. Di tanto in tanto è consuetudine utilizzare prodotti naturali e multifunzionali che abbiamo già a portata di mano. Tra questi spiccano due prodotti di punta: il bicarbonato e l’aceto bianco. Puoi contare su di loro per scovare lo sporco in ogni angolo della casa, anche quello rimasto intrappolato negli elettrodomestici come la lavatrice. Hai in casa anche accessori per la pulizia molto funzionali di cui non ti rendevi nemmeno conto della versatilità, come la spugna a filo, che non serve solo a far brillare i tuoi piatti.

Una spugna metallica per la pulizia della lavatrice

Una spazzola di metallo

Strofinavi energicamente il cestello della lavatrice con una spazzola. Per una volta provate questo trucchetto molto meno laborioso: potete infatti pulirlo in un modo leggermente diverso, utilizzando una spugnetta metallica. Lo stesso che usi tutti i giorni per lavare i piatti e togliere le macchie ostinate. Questo oggetto multiuso è rinomato per il suo potente potenziale pulente: viene utilizzato anche per pulire utensili, pareti, piastre del forno, ecc. Quello che non sapevi è che questa spugna è molto utile per pulire il cestello della lavatrice. Combinato con il bicarbonato di sodio, questo inaspettato duo eliminerà perfettamente tutti i residui di sporco e gli odori sgradevoli che riempiono l’interno. Il tamburo risulterà così lucente e privo di ogni impurità!

Manuale  :

  1. Versa circa 2 o 3 cucchiai di bicarbonato di sodio direttamente nel cestello (vuoto) della macchina e immergici la spugna metallica.
  2. Avviare qualsiasi programma di lavaggio .
  3. Dopo 15 minuti, fermare la lavatrice, rimuovere la spugna, chiudere lo sportello e attendere che il programma di lavaggio si concluda normalmente.

Questa spugna metallica, abbinata al bicarbonato di sodio, cattura gli odori sgradevoli della  lavatrice   e pulisce efficacemente il cestello. Dopo aver applicato questo suggerimento, noterai subito che il tuo bucato è pulito e fresco!

Usa il potere dell’aceto

Dopo un po’, con l’usura e l’uso talvolta eccessivo del detersivo, la lavatrice inizia a emanare un cattivo odore, da qui quel fastidioso odore di muffa che a volte si avverte nei panni appena lavati. Non c’è da stupirsi: i residui di detersivo e ammorbidente si accumulano non solo all’interno del cestello, ma anche nel tubo di scarico e in alcune zone di cui non ti accorgi nemmeno. Inoltre, per dare una buona pulizia alla tua lavatrice, devi affidarti all’efficacia disinfettante, sgrassante e deodorante dell’aceto bianco e del bicarbonato.

Istruzioni per l’uso  : versare un bicchiere di aceto nello scomparto dedicato all’ammorbidente e una tazza di bicarbonato in polvere nell’altro scomparto. Per ottimizzare ulteriormente l’effetto pulente, aggiungere all’interno del cestello anche due tazze di aceto. Infine, imposta la lavatrice alla temperatura più alta, seleziona il ciclo di lavaggio più lungo e fai funzionare la lavatrice a vuoto.

Non appena la macchina sta per iniziare il risciacquo, interromperla. È meglio lasciare l’acqua a bagno durante la notte o almeno per alcune ore in modo che l’aceto e il  bicarbonato di sodio  possano agire efficacemente. Trascorso questo tempo riavviare il dispositivo e lasciarlo scaricare. Sarai quindi felice di vedere che la tua lavatrice ha improvvisamente un nuovo aspetto!

Non dimenticare di pulire il cassetto del detersivo!

Una lavatrice in bagno

Poiché accoglie regolarmente ogni tipo di polvere e liquido, è fondamentale prestare particolare attenzione al cassetto della biancheria. Per poter rimuovere questo cassetto senza danneggiarlo, avrai tutte le istruzioni necessarie nel manuale utente della lavatrice. In genere, la maggior parte delle lavatrici è dotata di un gancio di plastica attorno al cassetto che è necessario premere per facilitarne la rimozione senza creare confusione.

Per lavarlo a fondo, utilizzare acqua bollente e strofinare con una spugna imbevuta di aceto bianco.  Se è molto sporco o noti anche la presenza di muffa, insisti a pulire di più e strofina più a fondo tutti gli angoli, finché non sarà perfettamente pulito.