Press ESC to close

Come pulire la cappa in acciaio inox con bicarbonato?

La cucina è uno degli ambienti principali della casa in cui solitamente trascorriamo molto tempo. È il luogo dove conservi tutto il cibo, dove prepari pasti deliziosi e forse anche dove mangi i pasti in famiglia. Per tutti questi motivi è fondamentale pulirlo accuratamente per mantenerlo sempre pulito. Tra gli elementi da manutenere regolarmente e correttamente troviamo la cappa. È uno dei dispositivi più utilizzati per assorbire i vapori di cottura, ma è necessariamente anche uno dei più sporchi. Ecco alcuni consigli pratici per semplificarne la manutenzione.

La pulizia della cappa, pur essendo fondamentale per il suo corretto funzionamento, risulta tuttavia particolarmente laboriosa. È infatti difficile accedere ad alcune parti della cappa dove si annidano schizzi di grasso. Se hai un modello in acciaio inossidabile, il bicarbonato di sodio può essere di grande aiuto. Scopri alcuni metodi naturali per pulire efficacemente la tua cappa dall’interno.

Pulire la cappa dall'esterno

Come pulire la cappa esterna in acciaio inox?

Per pulire l’esterno della cappa in acciaio inox seguire queste istruzioni:

Scollegare o spegnere la cappa in modo che non vada in cortocircuito o non funzioni male durante la manutenzione.

Tieni presente che la pulizia dipenderà dal materiale con cui è stata realizzata la cappa. Nel caso dell’acciaio inox, ad esempio, è consigliabile applicare un prodotto specifico ad esso dedicato. Utilizzare un panno in una direzione per evitare graffi o segni, rimuovendo eventuali lucidi.

Per pulire il comando della cappa ed i suoi elementi (pulsanti e schermo, se previsto), evitare l’uso di liquidi che potrebbero essere danneggiati dall’umidità. Sarà sufficiente un panno asciutto o leggermente umido per renderli immacolati.

Filtro cappa

Come pulire l’interno della cappa?

È molto importante sapere come rimuovere il grasso interno che si è depositato nella cappa interna del grasso, poiché è un compito molto delicato. Certo, è difficile accedere a tutte le parti che compongono il dispositivo, ma esistono metodi che renderanno più semplice questa pulizia interna.

Con uno sgrassatore

I prodotti per la pulizia delle cappe da cucina includono tipicamente prodotti sgrassanti specifici per la pulizia dell’acciaio inossidabile o materiali simili da cucina.

Ecco alcuni passaggi da seguire esattamente per pulire correttamente la cappa:

  • Spruzzare l’interno con lo sgrassatore.
  • Attendi qualche minuto affinché faccia effetto (l’etichetta del prodotto ti dirà quanto tempo impiega) e quando lo sporco si sarà ammorbidito con il prodotto, usa un panno pulito per rimuovere tutto lo sporco.
  • Ripeti il ​​procedimento più volte finché non vedi che l’interno della cappa è immacolato.

Con bicarbonato di sodio

L’uso di questo potente sgrassatore e disinfettante è un altro ottimo consiglio per pulire la cappa. Armatevi però di pazienza e buona volontà, perché questo metodo richiede più tempo del primo. Ma sarai davvero soddisfatto della sua efficacia.

Ecco come pulire correttamente la cappa con bicarbonato:

  • Metti sul fuoco due pentole piene di acqua e bicarbonato di sodio.
  • Accendete il fuoco in modo che le pentole inizino a bollire. Allo stesso tempo, accendi il cofano.
  • La cappa assorbirà il vapore delle pentole, sciogliendo lentamente il grasso accumulato all’interno.
  • Tieni le pentole sul fuoco per almeno un’ora affinché il metodo funzioni davvero. Se rimane pochissima acqua potete aggiungere altra acqua e bicarbonato, facendo attenzione che la padella non rimanga senza acqua per evitare che si bruci.
  • Proteggete la padella con carta assorbente in modo che assorbano eventuali grassi che potrebbero sciogliersi nella cappa.
  • Spegnere il fuoco e pulire la cappa con un panno all’interno.
  • Per finire, puoi passare un panno umido solo con acqua o aceto bianco per rimuovere lo sporco e lasciare la zona bella e pulita.
Cappa da cucina

Ogni quanto va pulita la cappa?

Piccolo consiglio:  ti consigliamo di pulire la cappa subito dopo la cottura. In questo modo effettuerai la manutenzione quotidiana e risparmierai molta fatica quando affronterai la pulizia profonda. Proprio per quest’ultimo si consiglia di effettuarlo ogni due mesi. Se fai la manutenzione quotidiana, sarà molto più facile per te.

Per questa pulizia approfondita, non dimenticare di smontare i filtri e igienizzare accuratamente le superfici, sia interne che esterne, prima di rimontarle.