Quando si tratta di prendersi cura del proprio giardino, è importante eliminare le erbacce che danno fastidio. Con le giuste soluzioni non è difficile sbarazzarsene. Queste sono alternative naturali ai prodotti chimici di cui probabilmente hai gli ingredienti, incluso l’aceto bianco.

I diserbanti chimici abbondano nei reparti giardinaggio dei supermercati o nei negozi dedicati. Tuttavia, niente è meglio che utilizzare ingredienti naturali e non tossici per la salute e l’ambiente. Vi proponiamo quindi questo consiglio a base di aceto bianco  le cui proprietà sono ottime per estirpare i germogli indesiderati.
Rimozione delle infestanti – fonte: spm

Aceto, ottimo prodotto contro le erbe indesiderate

Il motivo per cui l’aceto è così efficace nell’eliminare la crescita indesiderata nel giardino è a causa dell’acido che contiene. Questo rompe le pareti che circondano le cellule vegetali dell’erbaccia eliminandone l’umidità.  Se disponi di aceto  di qualsiasi tipo, non esitare a utilizzarlo per questo tipo di attività perché ha anche il vantaggio di non danneggiare le piante vicine se ovviamente stai prendendo di mira l’erbaccia in questione. Attenzione però perché anche se non intacca le altre piante,  non vanno toccate  durante l’applicazione del prodotto perché in fondo non è un diserbante selettivo. Rischia di ucciderli a sua volta. Oltre a questi accorgimenti, si consiglia anche di privilegiare l’applicazione della soluzione di aceto nelle giornate soleggiate piuttosto che in quelle nuvolose. Aceto e raggi UV lavorano in tandem  per sradicare le foglie indesiderate.
Spruzza una pianta

Come preparare una soluzione di erbe infestanti a base di aceto?

Qui non si tratta di usare solo l’aceto perché se volete che funzioni al meglio, va abbinato a sale grosso e detersivo liquido per piatti o sapone liquido nero. Versare un bicchiere di sale e un cucchiaio di detersivo per piatti o sapone nero in 3-4 litri di aceto bianco, quindi mescolare bene per omogeneizzare la soluzione. Ottieni una delle migliori soluzioni ecologiche contro le erbacce o, in altre parole, le erbacce. Versare la soluzione  in un flacone spray prima di spruzzarla sulle erbacce.
Diserbante spray – fonte: spm
Da un lato abbiamo il sale che, unito all’aceto, contribuisce maggiormente a sciogliere l’erba mentre il detersivo per piatti aiuterà a coprire meglio le foglie. Naturalmente potete optare per l’aceto con un livello di acidità più elevato. In questo caso potrebbe essere meglio munirsi di guanti e occhiali protettivi  prima di spruzzare il prodotto naturale contro le erbe infestanti. Ci sono  altri consigli che puoi utilizzare  come: acqua bollente, acqua di cottura, alcool all’80%, la tecnica del diserbo termico o anche il bicarbonato di sodio. Un’altra tecnica interessante è quella di coprire il terreno  con uno spesso strato di giornale  per soffocare le piante indesiderate. In questo modo eviterai che la luce solare raggiunga le erbacce in modo che non possano germogliare.

Come gestire le erbe infestanti?

La soluzione di diserbante a base di aceto non deve però essere considerata il rimedio assoluto per la gestione delle infestanti perché deve essere abbinata anche ad altre azioni. Pertanto, è opportuno combinare l’estrazione manuale delle erbe infestanti e l’applicazione di erbicidi ecologici  per ottenere piantagioni di migliore qualità.
Rimozione delle infestanti – fonte: spm
Per mantenere le piante sane,  consigliamo anche di posizionare una copertura del terreno e di aggiungere pacciame.  In questo modo, non solo avrete molte meno erbacce ma beneficerete anche di un giardino ben curato senza ricorrere al diserbo chimico. Inoltre, nonostante l’efficacia della soluzione a base di aceto, non va sfruttata perché, per lo stesso motivo che la rende un diserbante molto efficace, può rivelarsi compromettente per i microbi buoni. Da qui l’interesse ad utilizzare la pacciamatura con aghi di pino o sfalci d’erba  per impedire lo sviluppo di erbe infestanti. Tieni presente, tuttavia, che l’aceto funzionerà meglio sulle erbacce piccole e sulle radici poco profonde. Sulle erbe infestanti ostinate con apparato radicale profondo,  la sua efficacia è minore . In questo caso è necessario il diserbo manuale che talvolta è il modo migliore per combattere le erbe infestanti. Quindi non esitate a strapparli a mano se lo ritenete necessario. Quindi alternate diserbanti naturali e diserbo manuale e dovreste essere bravi a ridurne notevolmente l’aspetto.