Cucina, bagno, WC… La conclusione è la stessa, indipendentemente dalla stanza. Questi depositi di calcare hanno devastato tutti i tuoi rubinetti! La ciliegina sulla torta, gli anticalcare che vengono presentati come infallibili, non hanno sortito l’effetto sperato. A questo punto, e come ultima risorsa, puoi considerare solo una cosa: sostituire i tuoi rubinetti. A grandi mali, grandi rimedi! Ma alla fine, andrebbe un po’ troppo in fretta… Tanto più che abbiamo la soluzione di cui hai bisogno! In questo caso, sarebbe il momento di chiarire le cose.

È un dato di fatto, non sei un idraulico in fondo! E allora ? La rimozione del calcare dai rubinetti della cucina o del bagno non richiede abilità speciali. Come arrivarci senza smontarli? Grazie al trucco del pallone, semplicemente!

Come disincrostare un rubinetto senza smontarlo?

Un solo dettaglio è sufficiente per catturare immediatamente l’attenzione di una persona. Questo è tanto più vero quando ricevi una visita dai tuoi suoceri a casa. Imperturbabili, nulla sfugge al loro sguardo… Si lasciano scrutare tutto, non perdendosi nulla lungo il cammino! Per fortuna avevi pensato di  spolverare prima del loro arrivo. Il tuo onore è sano e salvo! Ma è stato brutto conoscere il patrigno che, da bravo idraulico in pensione, non ha esitato a farti la ramanzina su quei residui di calcare sui tuoi rubinetti… Ahi, ha messo il dito dove fa più male! Sconcertato, impotente, eccoti in una brutta posizione! Quest’ultimo potrebbe spiegarti come procedere, per te, disincrostare un rubinetto è semplicemente una missione impossibile! Non è Tom Cruise che vuole!

Leggi anche: Come usare il sapone per proteggere i tuoi mobili dal tuo cane?

Rubinetto corroso dal calcare

A rischio di sorprenderti, abbiamo la soluzione al tuo problema. E credici, rimarrai stupito! Per quello ? Perché non avrai bisogno di smontare tutti i tuoi rubinetti per disincrostarli a tempo di record! Come è possibile ? Il   trucco del palloncino suona un  campanello? NO ? È ora di scoprirlo!

La tecnica è relativamente semplice, tutto ciò che devi fare è:

  1. Riempi un palloncino con acqua e aceto;
  2. Posizionare il palloncino attorno al rubinetto in modo che possa impregnare il calcare;
  3. Lega il palloncino se necessario in modo che l’aeratore del rubinetto goccioli nella soluzione di aceto;
  4. Lasciare agire minimo un’ora;
  5. Una volta rimosso il palloncino, puoi rimuovere i resti di calcare utilizzando uno spazzolino usato.

Missione riuscita, il patrigno non troverà nulla di cui lamentarsi!

Come rimuovere il calcare all’interno di un rubinetto? Dì addio al tartaro per sempre

La guerra contro il calcare non deve finire qui! È molto probabile che quest’ultimo si trovi anche all’interno dei tuoi rubinetti. È necessario agire. E come al solito, abbiamo un piano d’azione! Pronto per la lotta?

Ancora una volta, non è necessario essere un tuttofare o conseguire una laurea in idraulica! Cosa dovrai fare:

  1. Rimuovere l’aeratore del rubinetto;
  2. Scaldare l’aceto bianco in una ciotola;
  3. Immergere il mousseur nella ciotola dell’aceto bianco per tutta la notte;
  4. Rimuovere l’aeratore il giorno successivo e pulirlo con uno spazzolino da denti usato;
  5. Risciacqualo per finire, prima di rimontarlo.
Smontare un rubinetto dell'acqua

Noterai che il flusso d’acqua ora sarà più fluido! Niente più plop, plop, plop… del  rubinetto che gocciola  continuamente ! Per non parlare del risparmio.

Non dimenticare di eseguire questa manutenzione 2 o 3 volte all’anno, soprattutto se l’acqua nella tua zona è dura!

Come decalcificare un serbatoio dell’acqua calda?

Il calcare provoca il caos e qualunque cosa tu pensi, il tuo serbatoio dell’acqua calda non è pronto a sfuggirgli! Un problema di acqua calda? Una resistenza che ti delude prematuramente? Non cercate oltre,  il calcare ha colpito ancora ! È ora di prendere in considerazione la decalcificazione del tuo scaldabagno.

Come farlo ? Ecco la nostra guida passo passo:

Leggi anche: Rendi i tuoi bagni bianchi come nuovi durante la notte con un ingrediente straordinario

  1. Interrompere l’elettricità e l’approvvigionamento idrico;
  2. Svuotare il serbatoio dell’acqua calda;
  3. Aprire lo scaldabagno, staccare la spina quindi rimuovere il termostato, evitando di danneggiare la resistenza.
  4. Rimuovere la guarnizione e pulirla. Se sembra danneggiato, non esitare a sostituirlo.
  5. Disincrostare il serbatoio rimuovendo manualmente la maggior parte del calcare. Oppure strofinare con una spazzola morbida e poi pulire con un panno.
  6. Ricordarsi di pulire anche il kit resistenza e l’anodo dello scaldabagno.
  7. Rimontare la piastra e il termostato, non senza aver avuto cura di pulire l’apertura del serbatoio con una spazzola e acqua e aceto.
  8. Rimetti il ​​serbatoio dell’acqua calda al suo posto e poi l’elettricità.

Congratulazioni, è così che sei riuscito a decalcificare il serbatoio dell’acqua calda, tutto da solo come un adulto!

Inutile ricordarlo, il calcare è un nemico sia visibile che invisibile di cui bisogna assolutamente diffidare! La manutenzione è il modo migliore per affrontarla e combatterla. Quindi, pronto a raccogliere questa sfida?

Leggi anche: Rimuovi le macchie di ruggine dal pavimento in 10 minuti con un semplice trucco