Press ESC to close

Come creare il tuo detersivo in polvere efficiente ed economico?

Stanco dei tradizionali prodotti per il bucato e vuoi iniziare a creare il tuo prodotto fatto in casa? Non sbagli a pensarci… Detersivo liquido o in polvere? Per le tue esigenze attuali, il detersivo in polvere è la tua priorità. Quindi, ti mostriamo come farlo in modo efficiente.

Oltre ad essere super facile da preparare, questa ricetta ha il talento di farti risparmiare denaro! Tra la sua efficacia e gli ingredienti economici che richiede, c’è molto su cui soffermarsi ed è esattamente quello che suggeriamo in questo articolo. Andiamo.

Detersivo in polvere

Come fare il detersivo in casa? Consiglio economico

Certo, dobbiamo ancora riconoscere che diversi detergenti sembrano essere efficaci per eliminare lo sporco e le macchie. Detto questo, non sarebbe più interessante realizzare il proprio prodotto detergente con pochi prodotti rudimentali? Beh certamente. Ecco come procedere:

Leggi anche:  Come riciclare i tappi dei detersivi per bucato?

La facile ricetta fai da te per il detersivo in polvere a base di sapone

Quello che ti serve:

  • 1 saponetta al cocco (abbastanza per avere una tazza di scaglie di sapone)
  • 1 saponetta blu (opzionale, puoi usare sapone blu dal Portogallo)
  • 2 tazze di bicarbonato di sodio
  • 2 tazze di borace
  • Uno scolapasta
  • Un miscelatore

Metodo di preparazione:

  1. Per prima cosa grattuggeremo le saponette utilizzando il lato più fine della grattugia. È l’ideale. Mentre stai facendo una polvere, è naturale desiderare che le particelle siano fini;
  2. Lasciate asciugare il sapone al sole per circa 4 ore, avendo cura di stendere bene le scaglie di sapone grattugiate;
  3. Dopo l’asciugatura, passare il composto al frullatore. Inutile dire che è importante chiudere il coperchio per evitare di respirare la polvere saponata!
  4. Passate il tutto in un colino per filtrare le parti più fini della vostra preparazione;
  5. I pezzi più spessi rimangono nel colino? Lasciali da parte;
  6. Rimettete nel frullatore le particelle filtrate dal setaccio un’ultima volta, poi aggiungete quello che non è stato filtrato e che avete messo da parte. Mescolare;
  7. Svuotare il composto in un barattolo, aggiungere il bicarbonato e il borace e mescolare. E salta! Il tuo detersivo per bucato fatto in casa è pronto per l’uso!

La tua soluzione detergente è finalmente pronta! Assicurati di tenerlo fuori dalla portata dei bambini.
Ah si, nello stesso registro, sapevi che è utile mettere in lavatrice delle pastiglie per lavastoviglie?  

Liquido o in polvere. Quale detersivo scegliere?

Sebbene entrambi  siano generalmente adatti  e addirittura si completino a vicenda, la loro scelta dipende dal tipo di bucato, dall’uso che ne farai e dalle tue preferenze. Ma come deciderlo? Ti aiutiamo lì.

Perché usare il detersivo in polvere?

Detersivo in polvere1

Il tuo bucato è particolarmente sporco e esiti tra detersivo in polvere e detersivo liquido? Non cercare oltre, il detersivo in polvere è quello che si prende cura delle macchie più ostinate.

Con un ciclo di lavaggio ad alte temperature, 60° o più, è ideale per capi come biancheria da bagno,  coperte, asciugamani o piumini. Va anche aggiunto che il detersivo in polvere è meno costoso e anche il suo dosaggio è più semplice. Senza contare che il suo packaging è molto più “eco friendly”.

Quindi sì, il detersivo in polvere può essere più efficace sulle macchie difficili, ma assicurati di rispettare il dosaggio per evitare residui di polvere nel bucato!

E il detersivo liquido?

Detersivo per piatti

Vuoi lavare lana o seta? Il detersivo liquido è il tuo alleato se vuoi trattare il bucato delicato. L’attrito causato da un detersivo in polvere potrebbe danneggiare questo tipo di tessuto mentre il rischio è molto minore con il detersivo liquido.

Se oltre a questo si vuole proteggere il colore dei propri capi, ancora una volta si preferisce il detersivo liquido, utilizzabile tutti i giorni senza problemi per il lavaggio a bassa temperatura. Lo preferiamo lo stesso per macchie superficiali e biancheria poco sporca. Per proteggere la biancheria delicata è comunque una scelta ideale.

Il detersivo liquido si dissolve facilmente in acqua, qualunque sia la temperatura scelta. A differenza del detersivo in polvere, questo è un prodotto che ha meno probabilità di formare strati nella lavatrice, a patto di utilizzare la quantità indicata.

Leggi anche: Perché è importante aspirare il detersivo in polvere prima di passare l’aspirapolvere?

Dove va messo il detersivo? La vasca o il cestello della lavatrice?

In genere è normale versare il prodotto nel secondo scomparto della vaschetta del detersivo.  È indicato dalla designazione “II”. Ma se si vuole sfruttare al meglio l’efficacia del detersivo in polvere e garantire la corretta distribuzione del prodotto nel proprio carico, è consigliabile anche aggiungere il detersivo direttamente all’interno del cestello della lavatrice. Abbi solo cura di adattare la dose allo sporco del bucato e al livello di durezza dell’acqua della tua casa.

Come puoi vedere, creare il tuo detersivo in polvere non è scienza missilistica ed è anche consigliato per risparmiare di più!

Leggi anche: Prima di fare il bucato, non dimenticare questo passaggio spesso dimenticato: eviterai spiacevoli sorprese