Press ESC to close

Come conservare il pane più a lungo?

Sembra che i pani di oggi non conservino più la freschezza di un tempo. Probabilmente è colpa delle nuove farine, delle fermentazioni accelerate, dei forni elettrici… Risultato: finisce per indurirsi o ammuffire prima del previsto. Per fortuna, ci sono alcuni trucchi per mantenerlo fresco un po’ più a lungo, così potrai godertelo senza sprecarlo. Acquistato o fatto in casa, ecco i nostri consigli per farlo durare.

Regola d’oro: per mantenere il pane fresco e morbido a lungo, bisogna soprattutto imparare a conservarlo correttamente. Purtroppo è uno degli alimenti più sprecati nelle nostre case. E per una buona ragione, quasi tutti commettiamo lo stesso errore. Scopri perché non dovresti mai riporlo in questo posto!

Dove evitare di conservare il pane?

Pane in un cestino

Vediamo ora qual è questo famoso errore che molte persone continuano a fare quando conservano il pane in casa.

Spesso ci è stato consigliato di conservare il pane in un apposito cestino, di vimini o di plastica. Beh, non è la conservazione più appropriata per proteggere le tue baguette o il tuo pane rustico. Il pane così conservato è molto esposto all’aria e tende a seccarsi più velocemente. Anche il barattolo di latta o di metallo, diffuso in molte case, non è il modo migliore per mantenere la freschezza.

Dove dobbiamo conservare il pane?

Quale sarebbe quindi la soluzione più adeguata? Idealmente, sarebbe più saggio acquistare (o crearne uno tuo) un sacchetto di stoffa che ti aiuterà a conservare meglio il resto del  pane  che vorrai consumare in seguito. In questo modo sarà protetto dall’aria ambiente e rimarrà morbido più a lungo. C’è anche una gamma di sacchetti appositamente dedicati al pane. In più, sono solidi, resistenti, riciclabili e durano diversi anni!

Sedano

Il piccolo consiglio  : all’interno del sacchetto potete aggiungere un gambo di sedano per mantenere il pane ancora più fresco e morbido, come appena uscito dal forno. Questo perché il sedano (o anche un altro  ortaggio  come la carota) rilascia all’interno del sacchetto un po’ di umidità, che verrà poi assorbita dal pane. Quindi puoi conservarlo anche per un’intera settimana dopo l’acquisto.

NB  : assicuratevi di conservare sempre il vostro pane al riparo dal sole, in un luogo asciutto e a temperatura ambiente.

Come ridare freschezza al pane secco?

Fette di pane

Vuoi goderti le tue fette di pane croccanti fuori, morbide dentro e dal sapore delicato? Come fare quando il pane sembra già un po’ secco?

Semplicissimo: basterà passare per qualche secondo le vostre fette sotto l’acqua corrente, prima di cuocerle in forno alla massima potenza per cinque minuti. L’acqua assorbita dal pane ammorbidirà la mollica, mentre il forno renderà la crosta nuovamente croccante e fragrante.

Infine, per conservare il pane che si desidera conservare più a lungo in casa, il  congelatore  resta l’opzione migliore. Per fare ciò consigliamo di tagliarlo a fette e di riporre questi pezzi in vari contenitori adatti e chiusi ermeticamente. Metterli nel congelatore. E puoi toglierlo ad ogni pasto. Per scongelare è sufficiente inserire le vostre fette nel forno preriscaldato a 200°C. Dopo 5 minuti puoi spegnerlo. Lasciare le fette all’interno ancora per qualche minuto prima di tirarle fuori. Niente più sprechi, consumerai solo la quantità che ti serve!