Offerti in occasioni speciali, i mazzi di fiori sono apprezzati per il loro tocco decorativo. Tuttavia, i fiori recisi non durano a lungo. Appassiscono rapidamente e alla fine appassiscono. Anche se il loro appassimento è inevitabile, puoi comunque aumentare la durata di vita dei tuoi fiori, in modo da conservarli a lungo. Per fare questo, metti una moneta nel vaso e ammira il risultato!

I fiori conservati in vaso necessitano di attenzioni particolari per poterli conservare a lungo. Per farlo si possono adottare alcuni trucchi della nonna, come ad esempio mettere una moneta nel vaso.

Perché dovresti mettere una moneta in un vaso di fiori?

Componi un mazzo di fiori. fonte: sp
I fiori recisi conservati con cura in un vaso  hanno una durata di vita limitata.  Potete però farli durare di più adottando alcuni consigli della nonna per  migliorare la qualità dell’acqua  in cui si trovano. È quindi consigliabile, quando mettete i fiori nel vaso per la prima volta,  aggiungere all’acqua del vaso una moneta da 5 centesimi.  Poiché il rame è un buon antiossidante, la moneta fungerà da fungicida  in grado di limitare la proliferazione dei batteri.  Puoi anche aggiungere un pezzo di zucchero con la moneta. Quest’ultimo, infatti,  aiuta a nutrire i fiori  fornendo loro le sostanze nutritive di cui hanno bisogno. Inoltre, per fornire ai fiori oligoelementi, essenziali per la loro buona conservazione, insieme ai mazzi viene sempre offerta una bustina di sostanze nutritive. Contiene aspirina e saccarina e può essere utilizzato  diluito nell’acqua del vaso.
Conserva i fiori in un vaso. fonte: sp

Come conservare a lungo i fiori recisi?

Per conservare il più a lungo possibile  il vostro bel mazzo di fiori,  offerto o acquistato con cura, potete adottare i seguenti consigli: –          Cambiare regolarmente l’acqua nel vaso:  l’acqua deve essere sempre fresca. Per fare questo, cambialo una volta al giorno, o anche due, in estate. Tieni presente che  l’acqua dovrebbe essere a temperatura ambiente,  in modo che i fiori sembrino più sboccianti. Quando cambiate l’acqua, ricordatevi di sciacquare bene il vaso per eliminare i residui dalle vostre piante da fiore. Se li tieni, potrebbero marcire. –          Rimuovere i fiori appassiti:  i fiori appassiti rilasciano nell’acqua sostanze dannose per i fiori ancora freschi. Se li tieni, rischi  di far appassire rapidamente il  resto dei fiori. –          Tagliare il gambo:  ogni volta che cambiate l’acqua nel vaso, potate il gambo di un centimetro, dal basso, in modo da accorciarlo. Per fare questo, usa un paio di forbici affilate e fai un taglio diagonale  per favorire l’assorbimento dell’acqua.  Inoltre, è consigliabile, quando si acquistano dei fiori,  tagliare a smusso il gambo di 2 cm,  prima di metterli nel vaso. Questa operazione va effettuata preferibilmente sott’acqua. Poiché solo gli steli dovrebbero essere a contatto con l’acqua. Non esitate, al momento della potatura, ad eliminare le foglie inferiori,  per evitare che marciscano , che potrebbero danneggiare la fioritura dei vostri fiori.
Potare i fiori. fonte: sp
–          Conserva il vaso in un luogo fresco:  evita di tenere il vaso al sole o vicino a fonti di calore. Scegli invece una stanza fresca. In inverno, se tendi  a riscaldare la casa  con un impianto di riscaldamento, assicurati almeno di tenere il vaso durante la notte  in una stanza non riscaldata.  Tieni presente che dovresti anche evitare di tenere il vaso vicino ai frutti. E per una buona ragione,  i frutti  producono etilene ,  un gas incolore che permette ai fiori di sbocciare rapidamente, ma ne accelera anche l’appassimento. Grazie ad una moneta conserverai a lungo i mazzi di fiori offerti,  o le composizioni floreali  che comporrai, per decorare la tua casa.