Press ESC to close

Associazione di piante nell’orto: 11 frutti e ortaggi da piantare accanto all’aglio

Hai deciso di coltivare l’aglio nel tuo giardino? Che idea meravigliosa! Così ne avrai in abbondanza, non avrai più bisogno di fare spese regolari. Dato che questo condimento ha l’arte di dare gusto e sapore ai piatti, non dovrebbe mai mancare in cucina! E la buona notizia è che l’aglio è ricco di benefici che stimolano la crescita di alcune verdure e frutta. Ma sai dove piantarlo e soprattutto accanto a quali piante? Per aumentare il tuo raccolto, devi sapere come identificare questo buon vicinato. Come avere un orto sano e opulento? Segui i nostri consigli per sfruttare le virtù dell’aglio.

Quale frutta e verdura è meglio piantare vicino all’aglio?

raccogliere l'aglio

Iniziamo parlando dei benefici di alcune erbe che influenzeranno positivamente la crescita dell’aglio. Quindi, se volete esaltarne il gusto, puntate su santoreggia e camomilla che daranno una vera spinta per un raccolto migliore. Da parte sua, l’achillea attirerà gli insetti impollinatori e migliorerà così il sapore dell’aglio. Quali fiori dovrebbero essere piantati nelle vicinanze per stimolarne lo sviluppo?  Scegli i nasturzi, respingono pulci e nematodi che distruggono questa pianta. Inoltre, le combinazioni più vantaggiose, per ciascuna delle parti, sono le seguenti:

1. Fragole

Le fragole sono ottimi vicini per far crescere l’aglio più grande e più saporito. E da parte loro, le fragole beneficeranno di una benedetta protezione contro funghi,  lumache  e  altri parassiti del suolo che non tollerano l’aglio.

Leggi anche: 12 semi a crescita rapida che crescono facilmente

2. Carote

La semina delle carote accanto all’aglio le proteggerà anche da mosche e afidi.

3. Un albero di arance

E se questo condimento cresce vicino alle radici degli aranci, sarà molto più fruttuoso.

4. Lattuga

La lattuga è anche un vicino prezioso per stimolarne la crescita. Al contrario, beneficerà della sua vicinanza, poiché non sarà più minacciato da lumache, afidi e altri parassiti.

5. Spinaci

È una buona idea combinare gli spinaci con l’aglio? Assolutamente si, le due cose vanno di pari passo! I primi ombreggiano il terreno e inibiscono la crescita delle erbe infestanti. Per quanto riguarda il secondo, li proteggerà da parassiti e malattie.

6. Rafano

Anche l’aglio e il rafano vanno bene insieme e aumentano reciprocamente il valore nutritivo.

7. Barbabietole

Oh sì, pensa anche a coltivare barbabietole nei dintorni. Avranno un gusto più ricco e  saranno risparmiati da funghi e roditori . Da parte sua, l’aglio non sarà da meno: le radici di barbabietola ammorbidiranno il terreno e ne miglioreranno la struttura.

Quali altre piante possono beneficiare del potere protettivo dell’aglio?

Molte altre piante possono ancora beneficiare appieno delle proprietà protettive dell’aglio. Non guadagnerà molto da solo, ma ti farà risparmiare un sacco di guai!

8. Rose

Prendi le rose, per esempio. Se li pianti nello stesso spazio dell’aglio , potranno fiorire tranquillamente, senza timore di una massiccia invasione di formiche, afidi, lumache e altri funghi.

9. Pomodoro

L’aglio è anche un salvavita nella   coltivazione di pomodori ,melanzane e peperoni. Ognuna di queste piante ha bisogno di una buona protezione contro il fungo phytophthora e altre malattie fungine. E i tuoi pomodori, spesso vessati dagli afidi, saranno notevolmente risparmiati grazie alla coltivazione dell’aglio!

10. Patate

Anche le patate hanno bisogno di protezione contro i coleotteri, per esempio. Bene, anche qui l’aglio è un’arma perfetta!

11. Il melo, il pesco

Infine, questo condimento funge anche da barriera contro afidi, acari e coleotteri che invadono la ticchiolatura del melo o l’arricciamento delle foglie di pesco. I tuoi frutti ti ringrazieranno!

Dove e come piantare l’aglio in giardino?

piantare l'aglio

Ora hai un’idea più precisa delle complementarità dell’aglio e del suo forte potenziale protettivo. Ora vediamo come coltivarlo nelle migliori condizioni! Idealmente, l’aglio cresce meglio in un terreno pesante e umido: meglio svernare in una cornice fredda o in una serra non riscaldata, quindi piantare in primavera (in terreno preparato a 15 cm di distanza). Come procedere ? Riempi parzialmente un vassoio modulare con compost multiuso o a base di terra.  Inserire una capsula in ogni modulo e ricoprire con il compost. Conservate poi la vaschetta in un luogo fresco (e soprattutto ben ventilato!) per proteggerla dalle intemperie e dal freddo estremo. Assicurati sempre che il compost sia sufficientemente umido, ma soprattutto non bagnato.

Qual è il momento migliore per coltivare l’aglio?

L’aglio si pianta generalmente alla fine dell’autunno o all’inizio dell’inverno, perché necessita di un periodo freddo: si noti che la maggior parte delle varietà richiede una temperatura molto bassa (0-10°C) per uno o due mesi, il tempo in cui il bulbo si sviluppa correttamente. Tuttavia, altre varietà possono essere piantate all’inizio della primavera. Punto importante: una volta preparato lo spazio per la semina, separa attentamente i bulbi d’aglio in singoli spicchi. Assicurati di piantarli nel modo giusto, con l’estremità piatta rivolta verso il basso e quella appuntita verso l’alto. Distanzia i baccelli a 15 cm di distanza, con la punta a 2,5 cm sotto la superficie del terreno.  Consiglio : Se il terreno è abbastanza leggero, piantare più in profondità può produrre bulbi più grandi, ma evita di piantarli troppo in profondità quando il terreno è troppo pesante . E ricorda di distanziare le file di 30 cm l’una dall’altra. Finché i baccelli non sono ben radicati, è fondamentale evitare che gli uccelli li strappino. Per proteggerli, coprili con un velo orticolo.

Orto: quali piante sono le migliori vicine delle patate?

Prevedi di coltivare anche patate nella zona? Ci sono alcuni fattori da considerare. Questi ortaggi crescono in profondità nel terreno,  il che suggerisce logicamente che i migliori compagni sono quelli con abitudini di crescita fuori suolo e quindi difficilmente interferiscono con   i tuberi di patata .  Detto questo, alcuni ortaggi a radice possono essere utili, poiché aiutano a respingere tutti i tipi di parassiti.

Per aiutarti, ecco un elenco delle migliori piante da coltivare vicino alle tue patate:  alisso, basilico, fagioli, cavoli, erba gatta, camomilla, coriandolo, mais, rafano, lattuga, calendule, nasturzi, prezzemolo, piselli, petunie. , ravanello, cipolle verdi, spinaci, tanaceto, timo, achillea…

Leggi anche: Perché i giardinieri esperti mettono i fiammiferi nei vasi da fiori?

Analizziamo ora i benefici di alcune di queste piante:

  • Nota che lattuga, spinaci, scalogno e ravanelli sono verdure a radice poco profonda che possono riempire gli spazi tra le piante di patate. È quindi un’ottima scelta!
  • D’altra parte, poiché le patate vengono raccolte a stagione inoltrata, prediligi la coltivazione vicino a ortaggi di prima stagione che verranno raccolti molto prima che tu debba calpestare l’orto per scavare la terra delle patate.
  • Inoltre, sebbene non sia stato scientificamente provato, alcuni giardinieri hanno scoperto che il sapore dei tuberi di patata è molto migliore grazie alla presenza di alcune piante come l’ortica morta, il rafano e le calendule.
  • Fagioli e altri legumi sono anche buone piante da compagnia per le verdure che amano l’azoto (come le patate), perché aumentano il livello nel terreno.
  • Menzione speciale: il rafano rende le patate più resistenti a parassiti e malattie.
  • Per quanto riguarda petunie e alisso, questi sono fiori che attireranno insetti utili per scacciare alcuni parassiti.
  • Stesso ritornello da parte di certe erbe (come il tanaceto e il coriandolo) che respingono attivamente gli insetti dorifora, vero flagello per le patate.

Leggi anche: Versare il sale in giardino: il trucco del giardiniere che funziona sempre