Press ESC to close

8 consigli per una casa fresca senza condizionatore d’aria

Nelle giornate molto calde o quando l’estate è particolarmente calda, diventa molto difficile rinfrescarsi senza utilizzare un sistema di climatizzazione. Purtroppo, l’abbassamento della temperatura spesso va di pari passo con un aumento dei costi dell’elettricità. Per evitare commissioni costose e risparmiare, scopri 8 alternative efficaci per una casa fresca senza condizionatore.

Con il caldo soffocante, tutte le soluzioni sembrano buone per restare freschi. Progettati per abbassare la temperatura di qualche grado, i condizionatori possono essere installati in casa per ricevere un flusso di aria fresca e rinfrescante. Unico problema: questi dispositivi consumano anche molta energia, il che può far aumentare rapidamente la bolletta elettrica. Per soluzioni altrettanto efficaci ma più economiche, ci sono semplici passaggi che puoi eseguire a casa.

Questi suggerimenti intuitivi possono aiutarti a ridurre i costi energetici e quindi a ridurre i costi in un momento in cui tendono ad aumentare.

Bottiglia di acqua ghiacciata

8 consigli per una casa fresca senza condizionatore d’aria

1. Limitare l’uso di apparecchi termici

Per evitare il caldo torrido in cucina o in altre stanze della casa, cerca di non abusare degli elettrodomestici, perché possono causare rapidamente un aumento della temperatura in casa. Questo è soprattutto il caso del forno, che è meglio utilizzare nei periodi in cui l’aria è più fresca. Evitate inoltre di lasciare i vostri elettrodomestici in modalità standby e ricordatevi di spegnerli quando non li utilizzate. Ciò vale anche per l’impianto hi-fi, il computer o anche la TV, che rilascia naturalmente calore.

2. Posizionare i cubetti di ghiaccio davanti alla ventola

Alcune persone ritengono che l’uso di un ventilatore non sia l’idea più intelligente dato che il dispositivo fa circolare aria calda a differenza del condizionatore che produce aria fredda. Ma se metti qualche cubetto di ghiaccio o una bottiglia di acqua ghiacciata davanti al dispositivo, puoi riprodurre perfettamente questa sensazione di fresco per diffondere aria fresca in tutta la stanza. Assicurati solo di posizionare una bacinella sotto il contenitore per evitare danni al pavimento. A differenza del periodo estivo, ci sono consigli anche per amplificare l’effetto riscaldante del termosifone in inverno e risparmiare.

Cubetti di ghiaccio davanti alla ventola

3. Appendi un lenzuolo bagnato davanti alla finestra

Se l’aria ambiente non è troppo umida all’interno, puoi optare per questo suggerimento che ti permetterà di rinfrescare l’aria che entra dalla finestra. Il principio: stendere un lenzuolo bagnato davanti a questa apertura mattina e sera per affrontare il caldo con più comfort. Puoi anche posizionare un lenzuolo bagnato davanti alla ventola invece di usare i cubetti di ghiaccio.

4. Proteggi le tue finestre

Se non disponi di persiane o persiane, posiziona all’esterno, proprio dietro le finestre, dei pannelli di cartone precedentemente ricoperti con un foglio di alluminio . Questo dispositivo fatto in casa ti permetterà di riflettere i raggi infrarossi del sole in modo che non entrino nella tua casa. Puoi anche applicare una barriera protettiva alle finestre dall’interno per filtrare i raggi ultravioletti e limitare le radiazioni ambientali.

Applicare una pellicola protettiva

5. Durante il giorno chiudere le tapparelle

Se la ventilazione è fondamentale per far circolare l’aria all’interno della casa, questa abitudine può essere difficile da mantenere durante le ondate di caldo, soprattutto nelle ore più calde della giornata. Per rinfrescare la temperatura interna, potrebbe quindi essere più saggio chiudere le finestre quando il sole è al suo apice. Se hai le veneziane e vuoi che entri un po’ di luce, chiudile semplicemente. Potete anche tenere le finestre aperte ma chiudere le tende per limitare l’impatto del caldo, ma il tessuto di queste ultime deve essere piuttosto spesso.

6. Apri le finestre di notte

È il momento perfetto per rinfrescare l’aria e ventilare la tua casa. Un’abitudine indispensabile per evitare l’umidità, il ristagno di sostanze inquinanti o la comparsa di funghi e muffe. In questo senso, non appena le temperature scendono, spalancate le finestre per far circolare l’aria nelle diverse stanze. Si consiglia comunque l’installazione di zanzariere per evitare eventuali disagi durante la notte. Puoi anche chiudere le persiane prima di andare a letto per filtrare la luce del mattino.

7. Considera l’idea di installare un pozzo canadese

Il pozzo canadese, chiamato anche pozzo provenzale, è un sistema geotermico responsabile di garantire la climatizzazione di una casa in estate e il riscaldamento in inverno. Pratico, ecologico ed economico, questo sistema non è diffuso quanto l’aria condizionata ma si rivela comunque molto efficace. Il suo principio: associare l’utilizzo dell’aria fresca esterna alla temperatura del suolo. Successivamente questo dispositivo valuta la differenza di temperatura per ridurre o aumentare quella dell’aria che entra in casa.

Ficus benjamina

8. Usa le piante verdi per rinfrescarti

Oltre a conferire una dimensione estetica alla tua casa, alcune piante possono aiutarti a rinfrescare i tuoi interni. Il ficus benjamina in particolare è un albero che mantiene l’aria fresca e umida. Puoi anche optare per l’aglanoema, una pianta che purifica l’aria per renderla più respirabile, o per la lingua della suocera, una pianta le cui foglie contengono notevoli quantità di acqua e che rilascia ossigeno per mantenerti fresco quando le notti sono troppo calde.

Consigli per rinfrescarsi

5 idee per rinfrescarsi quando fa molto caldo

Se sei chiuso in casa e il caldo ti sta dando fastidio, ecco alcuni consigli per superare le giornate più calde dell’anno senza soffocare. Esaminiamoli:

1. Preferisci le ricette fredde

Ideali quando fa troppo caldo, queste ricette sono ideali per portare freschezza ai vostri pasti evitando di accendere il forno o le piastre. Tè freddo alla pesca, broccoli, insalata di mele e mirtilli, tartare di barbabietola rossa con formaggio fresco, sta a voi scegliere ciò che soddisfa il vostro palato per deliziare le vostre papille gustative, anche quando fa caldo.

2. Bevi abbastanza per rimanere idratato

Considerati i liquidi che eliminiamo con il sudore, l’idratazione è fondamentale durante i periodi di caldo elevato per compensare queste perdite. In questo senso, in estate è consigliabile idratarsi con 2 litri di acqua al giorno , anche prima che compaia la sete. È anche possibile mantenersi idratati consumando frutta e verdura ricche d’acqua, come l’anguria, il melone, i pomodori o anche i cetrioli. Bonus: consumare questi alimenti ci permette anche di fare scorta di vitamine!

3. Indossare abiti larghi

Se l’estate è l’occasione ideale per togliere i nostri top attillati o qualsiasi altro outfit attillato, la loro vicinanza al corpo porta tuttavia ad un aumento del nostro termostato interno , che impedisce all’aria di circolare sulla pelle. L’ideale? Abiti larghi e fluidi per ventilare i movimenti.

4. Spruzzati acqua addosso nei punti giusti

Molte persone cercano di rinfrescarsi bagnando il corpo per abbassare la temperatura corporea. Ma questo non sempre basta a scongiurare il tanto temuto colpo di calore. E per una buona ragione, è necessario prendere di mira alcune parti specifiche per ottenere un’efficienza ottimale. È quindi meglio puntare sui punti di pressione o di pulsazione in cui i vasi sanguigni sono più vicini. Questi coinvolgono l’interno dei gomiti, delle tempie e dietro le ginocchia. Sarà poi sufficiente far scorrere acqua fredda su queste zone per 10 secondi.

5. Fai una doccia fredda prima di dormire

Se il corpo non sopporta lo sbalzo termico causato da una doccia fredda durante la giornata, può comunque essere utile prima di coricarsi. Questo, infatti, aiuterà a combattere la sensazione di gambe pesanti, fenomeno che si accentua soprattutto d’estate. Per fare ciò, inizia dirigendo il getto d’acqua verso i piedi, risalendo lentamente verso la parte superiore delle cosce. Un’abitudine benefica per stimolare la circolazione sanguigna e godersi un sonno migliore.