Press ESC to close

5 consigli della nonna per pulire la stufa

In cucina eventuali accumuli di sporco possono essere difficili da pulire, soprattutto quando si tratta dei fornelli. Per fortuna esistono i consigli della nonna per pulirlo e sgrassarlo.

Il piano cottura è una delle superfici della cucina che soffre maggiormente di schizzi, macchie e schizzi di residui di cibo. Se stai affrontando questo tipo di problema e vuoi risolverlo in pochi minuti, non c’è bisogno di disperare, visto che il consiglio che condividiamo con te  promette di pulire i fornelli più sporchi in appena un quarto d’ora. 

Grasso bruciato sulla superficie di una stufa – fonte: spm

Suggerimento n. 1: aceto bianco

Prima di passare ai consigli, è bene ricordare l’importanza della pulizia regolare dell’apparecchio perché, in assoluto, è la soluzione fondamentale  per non avere più a che fare con cucine molto sporche. 

Inizia versando l’aceto bianco in un flacone spray e poi spruzza tutte le aree macchiate. Lascia che l’aceto agisca a fondo su schizzi e altre macchie simili per 5 minuti. Successivamente strofinare la superficie con una spugna e ripassare con un panno in microfibra.

Bicarbonato di sodio in polvere – fonte: spm

Se hai macchie persistenti, usa il bicarbonato di sodio. La pasta di bicarbonato di sodio può integrare l’azione dell’aceto. Distribuirlo sulle zone da trattare, lasciarlo agire dai 5 ai 10 minuti quindi passare il tutto con un panno in microfibra imbevuto di una soluzione di acqua saponata, preferibilmente calda. Infine, rimuovere tutto lo sporco con una spugna o un panno pulito.

Suggerimento n. 2: acqua e sapone

Questo è il metodo più classico e delicato. Per prima cosa togliere  i bruciatori dal fornello  e poi rimuovere le macchie di grasso utilizzando  un panno inumidito con detersivo per piatti e acqua. 

Per quanto riguarda i residui di cibo incrostati, potete, come nella soluzione precedente,  applicare sulla zona macchiata una pasta  di bicarbonato di sodio.

Suggerimento n. 3: acqua bollente

Acqua bollente – fonte: spm

Questo metodo è ideale quando non hai prodotti a portata di mano  e vuoi eliminare rapidamente le macchie dal piano cottura . Versa con attenzione e delicatezza l’acqua bollente sulla zona sporca, quindi lasciala riposare finché l’acqua non si raffredda. Una volta che i residui di cibo si saranno ammorbiditi, potrete rimuoverli facilmente con un panno pulito.

Suggerimento n. 4: sale e bicarbonato di sodio

Contro lo sporco più ostinato puoi utilizzare l’ottimo duo composto da sale e bicarbonato che ha la capacità  di assorbire i liquidi e sciogliere lo sporco. Mescolate un cucchiaio di bicarbonato con un cucchiaio di acqua e un altro di sale grosso. Con un panno imbevuto della pasta ottenuta, rimuovere lo sporco incrostato, liquidi versati e residui di cibo.

Suggerimento n. 5: bicarbonato di sodio e perossido di idrogeno

Miscela di bicarbonato di sodio e perossido di idrogeno

Ancora una volta, come con la miscela di bicarbonato di sodio e sale, il bicarbonato di sodio  e il perossido di idrogeno  possono fare miracoli sulle macchie ostinate. Rimuovi i residui superficiali dalla superficie del fornello con un panno, quindi cospargilo con bicarbonato di sodio prima di spruzzare con acqua ossigenata. La combinazione dei due prodotti creerà  una reazione chimica che disgregerà tutto lo sporco.  Tutto quello che devi fare è risciacquare e asciugare la superficie della stufa con un panno pulito una volta eliminate le macchie.

Questi suggerimenti dovrebbero integrare un programma di pulizia regolare per evitare che si accumuli ulteriore sporco sul piano cottura. Ciò è tanto più desiderabile se non vuoi perdere altro tempo staccando il tuo dispositivo.