Press ESC to close

4 consigli per proteggere le piante dai parassiti

Avere piante attraenti in casa o in ufficio è una promessa di convivialità e tranquillità. E porta allegria e un aspetto rigoglioso nella stanza! Il problema: anche se te ne prendi cura correttamente, è difficile prevenire l’invasione degli insetti. Non appena c’è un po’ di verde intorno, questi parassiti non possono fare a meno di vagare in giro. Sfortunatamente, i tuoi vasi da fiori possono soffrire rapidamente. Questo tipo di infestazione può causare molti danni alle tue piante.

Come prevenire malattie, marciume e crescita stentata delle tue belle piante? Grazie ai consigli che stiamo per svelarvi.

Come proteggere le piante dai parassiti?

Bellissime piante da interno

Molti parassiti possono essere visti ad occhio nudo. Spesso li notiamo strisciare sulle foglie delle nostre piante e cerchiamo di sbarazzarcene in un modo o nell’altro. Ma molti di essi sono anche microscopici e quindi impossibili da rilevare. Tendono a nascondersi nel terriccio, soprattutto quando è umido e caldo. Moscerini, ragni, pulci, afidi, tonchi… Tutti questi parassiti hanno la capacità di distruggere insidiosamente la tua  pianta o indebolirne le radici, portandola alla scomparsa. Esplora le strategie per contrastarli.

Partite

Infatti, rosicchiano le radici e la pianta finisce per ingiallire, seccare e morire. Ma, per fortuna, i fiammiferi verranno in tuo soccorso per respingerli in modo naturale. Questo metodo ti piacerà sicuramente: questi normali bastoncini non solo ti aiuteranno a scacciare i parassiti, a risolvere il problema delle erbacce, ma anche a ridurre la perdita di nutrienti dal substrato.

Il procedimento è semplice: prendi alcuni fiammiferi e semplicemente infilali a testa in giù nel terriccio (a testa in giù). Più grande è il piatto, più partite avrai bisogno. La composizione chimica delle teste dei fiammiferi ha un effetto tossico sui parassiti. Gli insetti inevitabilmente si allontaneranno. Ma non è tutto: i fiammiferi sono ricchi di potassio, fosforo, magnesio e fosfato. Agiranno quindi come un vero e proprio repellente e forniranno anche al terreno sostanze essenziali per nutrire la pianta.

Pertanto, grazie all’apporto di questi minerali, potrai stimolare la crescita delle tue piante. Basta utilizzare pochi fiammiferi per preparare il concime: getta una quindicina di fiammiferi nell’annaffiatoio e riempilo d’acqua. Lasciare riposare fino al giorno successivo. Le teste dei fiammiferi si dissolveranno e impregneranno l’acqua con le loro proprietà. Tutto quello che devi fare è innaffiare  i tuoi fiori  ogni due settimane con questo fertilizzante liquido. Questo è un fertilizzante efficace e molto economico!

Prendersi cura delle vostre piante

Bicarbonato di sodio

Oltre a queste notevoli proprietà detergenti che probabilmente già conosci, il bicarbonato di sodio è efficace anche nel combattere le malattie fungine e tenere lontani i parassiti che si annidano sulle foglie. Come preparare questo insetticida e fungicida fatto in casa? In un litro d’acqua, mescolare 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio e 1 cucchiaio di olio di neem. Successivamente spruzza questa soluzione direttamente sulle zone infestate della pianta per eliminare i parassiti una volta per tutte.

Polvere di peperoncino rosso

La polvere di peperoncino rosso viene spesso utilizzata nei casi gravi di infestazione da parassiti nelle piante ed è un potente repellente, soprattutto per respingere gli afidi. Il rimedio è semplice: unisci 2 cucchiai di peperoncino rosso in polvere con 6-7 gocce di detersivo liquido. Versare questo composto in un grande contenitore contenente quattro litri di acqua. Lascia riposare questa soluzione per tutta la notte. Il giorno successivo versatelo in uno spruzzino e spruzzatelo sulle parti interessate della pianta. Funziona davvero: chi ha utilizzato questo spray afferma che  i parassiti  scompaiono molto velocemente dopo una sola applicazione.

Neem se ne va

Si è scoperto che la foglia di Neem è un pesticida naturale molto efficace per combattere vari insetti dannosi. È quindi un’opzione ideale per prevenire l’infestazione di insetti nelle vostre piante d’appartamento. Istruzioni per l’uso: immergere le foglie di neem in acqua durante la notte. La mattina successiva fate bollire accuratamente l’acqua con queste foglie. Togliere le foglie e metterle da parte per far raffreddare l’acqua. Perché è quest’acqua infusa di neem che spruzzerai sulla pianta infetta. L’odore e il sapore scoraggiano immediatamente gli insetti. Per una maggiore efficacia, utilizzare questo spray due volte a settimana.