Le erbacce del prato sono una battaglia costante per tutti i giardinieri e proprietari di giardini. Possono impedirti di mantenere correttamente il tuo giardino e quindi mantenere un bel prato. Le erbacce possono danneggiare la fioritura delle tue bellissime piante verdi da esterno e alterare la qualità del tuo giardino. Per diserbare il tuo prato senza danneggiarlo, ci sono diverse soluzioni che condivideremo con te per facilitare questo momento noioso e necessario per il tuo bel prato.

Scopri come sbarazzarti delle erbacce dal tuo prato mantenendo un bel prato con questi suggerimenti.

Come eliminare le erbacce senza danneggiare il prato?

rimuovere le erbacce
  Le erbacce possono attecchire molto facilmente sul tuo prato. Denti di leone, trifogli, muschi, ortiche… spesso compaiono in luoghi inaspettati e inappropriati del nostro giardino. Le erbacce competono con il prato per gli stessi nutrienti dalla luce solare e dall’acqua, che possono influire sulla qualità del tuo prato.  Possono interferire nel tuo giardino a causa di una cattiva falciatura o di un’irrigazione troppo frequente e insufficiente, tra le altre cose.  Il lavoro sul prato è molto importante perché valorizzerà il tuo giardino. Segui questi suggerimenti per rimuovere le erbacce senza danneggiare il tuo prato. Leggi anche: Trifoglio: la pianta poco amata che arricchisce il tuo prato

Cura il tuo prato

prato curato
  Per prevenire losviluppo di erbe infestanti come denti di leone, trifoglio, convolvolo, miglio o persino muschio, devi curare regolarmente il prato del tuo giardino. Quando arriva l’estate, ricordati di annaffiarla bene per via delle alte temperature, soprattutto durante le ondate di caldo. L’aerazione del prato è necessaria anche per evitare la comparsa di antiestetiche piante. Si consiglia di scavare delle buche nel terreno durante la primavera e l’autunno, questo permetterà al vostro prato di nutrirsi meglio.  Per avere un bel prato, taglialo ogni tre giorni o una volta alla settimana per ravvivarlo.

Erbaccia regolarmente il prato

rimuovere l'erba
  Eliminando regolarmente le erbacce, ne impedirai la proliferazione. Per le piante con radici lunghe, puoi rimuoverle con un coltello. Puoi rimuovere muschi e trifogli con le cesoie. Se si vuole preservare l’ambiente, si può utilizzare anche un diserbante naturale come l’acqua di cottura della pasta, del riso o delle patate. Il suo potere diserbo sarà molto efficace se lo usi quando è ancora caldo. L’aceto bianco è anche un ottimo diserbante naturale. Per l’utilizzo diluirlo con acqua bollente e versarlo ancora caldo sulle erbacce. Assicurati di usarlo solo localmente per non acidificare il terreno. Infine, puoi utilizzare il letame di ortica per eliminare le erbacce. Per fare questo macerare un chilo di ortiche a pezzetti in 10 litri di acqua piovana per 3 giorni. Mescola il letame una volta al giorno. Quindi, filtra la soluzione prima di metterla nell’annaffiatoio per controllare le erbacce.

Non tagliare il prato troppo corto

Questo può portare un aspetto più estetico al tuo prato, ma non è consigliabile falciarlo vicino per evitare la comparsa di erbacce. Dovresti lasciare circa otto centimetri di crescita sul tuo prato. Leggi anche: 4 consigli per mantenere le orchidee a settembre e prepararle per l’inverno

Evita i diserbanti chimici

Per rimuovere le erbe infestanti, evitare l’uso di diserbanti chimici dannosi per la salute e l’ambiente. Scegli le soluzioni naturali di cui sopra. Sebbene ci siano molti suggerimenti per diserbare il prato, non è facile farlo correttamente senza danneggiarlo. Seguendo questi suggerimenti, puoi diserbare mantenendo un prato ben curato. Leggi anche: Quali sono le piante ideali da coltivare nel tuo orto a settembre?