Press ESC to close

4 consigli con acqua ossigenata per pulire il bagno

Il tuo bagno non ha più lo splendore dei primi giorni? Tra calcare, muffe e residui di sapone, sembri scoraggiato all’idea di pulirlo. Ma affinché la tua esperienza in bagno rimanga un piacere, ti suggeriamo di utilizzare l’acqua ossigenata per pulire e disincrostare questa stanza particolarmente umida.

Non è un segreto: il bagno è uno dei luoghi preferiti da batteri e muffe in casa. Infatti, l’umidità e il calore che investono la cabina doccia costituiscono un ambiente favorevole allo sviluppo di questi microrganismi. Bisogna quindi prestare particolare attenzione ai suoi vari componenti che con il tempo possono sporcarsi e deteriorarsi.

Come usare il perossido di idrogeno per pulire il bagno?

Il perossido di idrogeno ha proprietà detergenti e antisettiche ed è perfetto per svolgere alcune attività domestiche. Può svolgere una moltitudine di funzioni se usato come detergente per il bagno.

  • Pulisci la doccia

Acqua ossigenata

Il perossido di idrogeno, chiamato anche perossido di idrogeno, è noto per le sue proprietà disinfettanti e sbiancanti. Questo prodotto naturale può essere utilizzato per curare le ferite ma anche per trattare le superfici domestiche.  Durante la pulizia del box doccia, questa soluzione aiuta ad eliminare efficacemente i batteri ma anche le tracce di calcare che ricoprono le pareti della doccia e la rubinetteria . Tuttavia, il perossido di idrogeno dovrebbe essere usato con parsimonia. È possibile diluirlo a seconda dell’entità dello sporco ma anche a seconda dei materiali del vostro bagno. Si consiglia quindi di indossare dei guanti prima dell’uso ed evitare di abbinarlo ad alcuni prodotti come l’aceto bianco.

  • Pulisci le piastrelle

Piastrelle per la doccia

Umidità e calcare spesso lasciano segni antiestetici sulle piastrelle.  Per ovviare a questo è possibile utilizzare una miscela di acqua ossigenata e farina.  Dopo aver ottenuto una pasta omogenea, stenderla sulle piastrelle e sulle fughe macchiate e lasciare agire per una notte. Il giorno successivo, strofinare le piastrelle con una spugna e poi risciacquare con acqua pulita. È possibile eliminare gli antiestetici segni sulle piastrelle, sulle pareti e sui vetri della doccia utilizzando solo l’acqua ossigenata. Per fare questo, riempi uno spruzzatore con una buona quantità di acqua ossigenata e poi spruzza!

  • Pulisci la malta delle piastrelle sotto la doccia

Pulisci le piastrelle della doccia

Proprio come le pareti della doccia,  le fughe delle piastrelle  possono essere pulite solo con acqua ossigenata. Dopo aver spruzzato la soluzione, lasciarla riposare per qualche minuto quindi strofinare accuratamente con una spugna.  Per un risultato impeccabile, metti il ​​dentifricio antitartaro su uno spazzolino precedentemente inumidito con acqua ossigenata.  Strofinare accuratamente le fughe quindi risciacquare con acqua pulita. In pochi passaggi le fughe ritrovano il loro antico candore.  Questo consiglio può essere adottato anche per eliminare tracce di muffa e pulire la vasca e lo scarico.

  • Decalcificare il soffione della doccia

Soffione doccia

Il perossido di idrogeno è ottimo anche per pulire e disincrostare il soffione della doccia. Spesso, infatti, tracce biancastre offuscano questa componente essenziale dell’abitacolo.  Allo stesso modo, il calcare contenuto nelle gocce d’acqua può trasformarsi in calcare e intasare i piccoli fori della manopola.  Per evitare tali inconvenienti, passare un panno imbevuto di acqua ossigenata su tutte le superfici della manopola. Completare l’operazione strofinando con uno spazzolino quindi risciacquare.

Come avrai capito, l’acqua ossigenata è uno dei prodotti essenziali per la pulizia dei box doccia. Lo stesso vale per la vasca da bagno o per eventuali altri sanitari del bagno.