Press ESC to close

3 consigli per rimuovere le macchie ostinate da pentole e padelle

Le macchie di grasso e ostinate sono tutti fastidi su pentole e padelle. A volte è difficile liberarsene con una semplice spugna imbevuta di detersivo per piatti. Grazie a questi 3 consigli ti serviranno solo ingredienti naturali essenziali per dire addio alla zona macchiata.

Rimuovere le macchie incrostate come una macchia di grasso o una tazza di salsa non è un compito facile. I residui di cibo possono rimanere sui nostri utensili da cucina, anche se utilizziamo il detersivo per i piatti. Per fortuna esistono alcuni consigli dal formidabile effetto sgrassante e pulente.

Rimuovere una macchia può essere difficile con un prodotto domestico

Le macchie di grasso o di salsa di pomodoro possono essere contrastate con una spugna imbevuta di acqua saponata. Lo sporco a volte si incrosta e  può causare cattivi odori su pentole e padelle . Difficile rimuovere macchie e tracce ostinate, anche con un panno imbevuto di alcool. Anche diluire la macchia in acqua calda può essere inutile per la rimozione delle macchie. Eppure i suggerimenti poco conosciuti del Sistema D mostrano come rimuovere le macchie più difficili. Con ingredienti dalle potenti proprietà smacchianti, puoi rimuovere le macchie dai tuoi utensili da cucina che tendono ad accumulare calcare e ruggine.

Rimuovere le macchie da una padella.  fonte: Dreamtime

1- Strofina la macchia con detersivo e sale

Mettere in ammollo l’utensile danneggiato da una macchia di grasso con un cucchiaio di detersivo e una manciata di sale è formidabile. Per rimuovere i residui dagli angoli, puoi strofinare con uno spazzolino usato. Distribuire il detersivo sul prodotto lavante senza aggiungere acqua  prima di cospargere il sale, che fungerà da smacchiatore. Tutto quello che devi fare è strofinare la macchia con una spugna asciutta. Gli ultimi passaggi di questo trucco della nonna sono sciacquare la pentola o la padella con acqua pulita e asciugarla con un panno pulito. Come questo consiglio, ci sono abitudini da adottare per semplificare la vita quotidiana in cucina.

Tracce di grasso su una padella. 

2- Bicarbonato di sodio, un alleato contro le macchie

Non è necessario utilizzare candeggina per rimuovere una macchia incrostata. Un prodotto significativamente meno inquinante e con meno sostanze chimiche può fungere da solvente. Il suo nome ? Bicarbonato di sodio, un alleato indispensabile per le faccende domestiche. Questa polvere bianca è ideale per sciogliere i residui ostinati su pentole e padelle. Questi utensili possono bruciarsi o annerirsi e lasciare segni ostinati. Per beneficiare di questo formidabile effetto, sarà necessario, a seconda della profondità del contenitore,  mescolare due parti di bicarbonato di sodio con una parte di alcol o detersivo. La preparazione deve essere pastosa per fornire risultati immediati. Strofina delicatamente questa miscela sulla macchia con una spugna ruvida e risciacqua con acqua fredda. Potete infine asciugare con carta assorbente.

Pentole macchiate.  fonte: New York Times

3- Rimuovere le macchie con sapone liquido e lana d’acciaio

Alcune macchie potrebbero essere così ostinate che questi suggerimenti non riescono a rimuoverle. Questo metodo è dedicato alle tracce che non possono essere diluite e si sono seccate nel tempo. E per una buona ragione, dimenticare di pulire adeguatamente una pentola o una padella può rendere le tracce di grasso più resistenti e difficili da rimuovere con il detersivo per piatti. Per ovviare a questo problema, sarà necessario mettere la padella su fuoco basso per ammorbidire le macchie e l’unto rimasti sul contenitore. Dopo lo spegnimento,  applicare sapone liquido sulla  padella riscaldata  e aggiungere acqua fredda. A questo punto bisognerà strofinare energicamente con la lana d’acciaio, che potete facilmente trovare in farmacia o nei negozi specializzati. Ripeti questo processo finché la pentola o la padella non saranno immacolate. Dopo alcune pulizie non saranno più presenti residui sui vostri utensili da cucina. Pulire la casa richiede ingegno. Tuttavia, ci sono alcuni metodi che ti consentono di risparmiare tempo e di essere una casalinga.

Come pulire il retro di una padella?

Bicarbonato di sodio: come fare? Mescolare una piccola quantità di con acqua per formare una pasta. Quindi applicarlo sul retro della padella e strofinare con una spugna morbida. Sciacquare abbondantemente con acqua tiepida e il gioco è fatto!
Aceto bianco: versane un po’ sul retro della padella e lascialo riposare per qualche minuto (più a lungo lo lasci, meglio funzionerà). Strofinare con una spugna morbida ed infine risciacquare.
Sale e limone: cospargetene un po’ sul retro della padella e strofinate con il mezzo limone. Risciacquate e ammirate il risultato!
Olio da cucina: versane una piccola quantità sul retro della padella e strofina con una spugna per piatti. Poi passate sotto l’acqua calda e lavate la padella come al solito.